• 155
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 4 al 10 gennaio 2021

1. Ariel Pink contro tutti

La partecipazione di Ariel Pink alla manifestazione pro Trump non smette di far discutere, al punto che la sua etichetta, la Mexican Summer, ha deciso di scaricarlo: “a causa dei recenti avvenimenti”, scrivono, “la Mexican Summer e il suo staff hanno deciso di mettere fine al rapporto lavorativo con Ariel Rosenberg aka Ariel Pink”. Anche alcuni colleghi hanno espresso il loro disappunto sui social: fra questi, Anton Newcombe, che nel suo tweet non usa mezzi termini: “Vaffanculo Ariel Pink. Seriamente, le sue migliori idee erano sempre rubate a qualcun altro… inquietante piccola merda fascista di Beverly Hills. cresciuto in una dannata gabbia… figlio di puttana”. Anche Jello Biafra non l’ha presa bene: “Questa cosa mi spezza il cuore. E anche John Maus! Merda, questi sono miei amici. Spero che stiano avendo merda per questo (e non sarà mai abbastanza) almeno può ispirare due persone intelligenti e dotate a dare uno sguardo lungo e duro su dove sono le loro teste e come hanno potuto lasciare che accadesse.

This is heartbreaking. And John Maus too! Shit, these guys are my friends. I hope they’re getting shit for this (and no…

Pubblicato da Jello Biafra su Sabato 9 gennaio 2021

Jello Biafra VS Dead Kennedys

In questi giorni a Jello Biafra il cuore non è stato spezzato solo dagli amici Ariel Pink e John Maus ma anche dai suoi ex compagni di band: dall’account dei Dead Kennedys infatti sono stati postati tweet di supporto ai repubblicani, in particolare a Mitt Romney e Lindsey Graham: “Come se oggi non fosse abbastanza strano”, ha commentato l’ex cantante, “guarda chi ha postato questa cosa! Quanto potete essere stupidi e incapaci? è stato quello sfigato del cantante Skip, che di recente ha detto che i DK non sono un gruppo politico, ma semplicemente ‘un gruppo di satira sociale’?? Ea$t Bay Ray?? Di sicuro non ero io…”

Successivamente la band ha smentito dicendo che il tweet era stato fatto dal social media manager senza consultarsi con il gruppo: “Il Tweet di ieri era solo l’idea del social media manager e non della band, che non è stata consultata. Come tutti quelli che stavano guardando gli eventi che si svolgevano ieri, è stato bello vedere i topi lasciare la nave”

2. Il governo inglese non permetterà ai musicisti di viaggiare senza visto

Il governo inglese ha rifiutato l’accordo proposto dall’UE che avrebbe permesso ai musicisti di andare in tour fuori dal paese senza bisogno dei visti. Negli ultimi mesi molte band avevano espresso la loro preoccupazione riguardo al fatto che le spese necessarie per i visti potrebbero scoraggiare molti dall’andare in tour in altri paesi europei, e speravano che si potesse trovare un accordo in questo senso. “Di solito è nei nostri accordi con paesi terzi che i visti [di lavoro] non siano richiesti per i musicisti. Abbiamo cercato di includerlo negli accordi per la Brexit, ma il Regno Unito ha detto di no”, dicono da Bruxelles.

3. Anche Jon Schaffer degli Iced Earth era alla manifestazione pro Trump

Non solo Ariel Pink e John Maus: Jon Schaffer, il chitarrista degli Iced Earth, è ricercato dall’FBI dopo essere stato fotografato fra i partecipanti all’assalto a Capitol Hill. Gli altri membri della band hanno scritto un lungo post in cui si dissociano dalle violenze del 6 gennaio: “Vogliamo ringraziare tutti voi che ci avete mandato messaggi di supporto in questi giorni. Alcuni di voi erano preoccupati dal nostro silenzio, cosa che comprendiamo. Avevamo bisogno di un po’ di tempo per elaborare le informazioni e verificare alcuni fatti prima di fare una dichiarazione. Non giustifichiamo assolutamente né supportiamo le rivolte o gli atti violenti in cui sono stati coinvolti i manifestanti. Speriamo che tutti quelli che erano presenti quel giorno vengano indagati e rispondano delle loro azioni. Con il cuore a pezzi mandiamo il nostro amore e la nostra compassione a tutti quelli che hanno sofferto per gli eventi del 6 gennaio. Siamo profondamente rattristati e i nostri cuori sono con le famiglie delle vittime. Non ci sono parole giuste per consolare. Sappiate solo che siamo con voi nel vostro shock, lutto e dolore”.

4. Grimes ha il Covid

“Alla fine ho preso il Covid”: lo scrive Grimes in una story su Instagram, e aggiunge, molto in linea col suo personaggio: “ma mi sta stranamente piacendo questo sogno delirante da DayQuil… 2021”.

5. Allenati con Bez degli Happy Mondays

Get Buzzin’ With Bez è il canale YouTube che sarà lanciato il 17 gennaio da Mark Berry alias Bez, il ballerino/suonatore di maracas degli Happy Mondays, che vuole aiutare quanti come lui hanno problemi a restare in forma con le palestre chiuse. Tranquilli comunque, non sarà lui a fare lezioni di fitness, ma si allenerà insieme a noi sotto la guida di un trainer professionista.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 155
    Shares