• 356
    Shares

(Credit: Cecil/Wikipedia)

Alexi Laiho, il fondatore della melodic death metal band finlandese Children Of Bodom, è morto all’età di 41 anni

Il cantante e chitarrista finlandese Alexi “Wildchild” Laiho, all’anagrafe Markku Uula Aleksi Laiho, ex leader dei Children Of Bodom, è morto all’età di 41 anni. Laiho, secondo quanto comunicato, negli ultimi anni aveva sofferto di alcuni problemi di salute che però non sono stati specificati come anche le cause della morte.

La storica band melodic death metal finlandese, attiva dal 1992 aveva cessato la propria carriera dopo che l’1 novembre 2019 il bassista Henkka T. Blacksmith, il batterista Jaska W. Raatikainen e il tastierista Janne Wirman avevano annunciato l’addio al gruppo. La storia dei Children of Bodom si chiude definitivamente il 16 dicembre 2019 con un ultimo concerto finlandese. Alexi Laiho aveva poi successivamente fondato i Bodom After Midnight.

Ecco il comunicato della sua ultima band:

“Con il cuore spezzato e con grande tristezza vi dobbiamo annunciare la scomparsa di Alexi Laiho. Siamo completamente distrutti e affranti per l’improvvisa perdita del nostro caro amico e membro della band. Il nostro viaggio insieme come band era appena iniziato, quindi non ci sono parole per descrivere il trauma e il dolore profondo che tutti noi proviamo. Che la tua anima possa riposare in pace, ci mancherai per sempre. Ti vogliamo bene fratello. Le nostre più sentite condoglianze vanno alla sua famiglia. Al momento non verranno rilasciati ulteriori annunci né interviste. Chiediamo gentilmente di rispettare la nostra necessità di elaborare e affrontare questa terribile situazione nella nostra privacy. Grazie per la comprensione e il supporto. Daniel, Mitja e Waltteri“


  • 356
    Shares