• 238
    Shares

La storia dei MasCara inizia negli anni ’10 e passa per territori new wave e post pop, oscuri e brillanti allo stesso tempo. Dopo un EP L’amore e la filosofia (2012), arriva un primo album prodotto da Matteo Cantaluppi Tutti Usciamo di Casa, successivamente si passata Lupi, sempre sotto la produzione di Matteo Cantaluppi ma mixato da Tommaso Colliva (Calibro 35, Muse).

Il nuovo lavoro, che man mano prenderà forma divenendo un album, parte da Motherboard una ideale company iper futuristica che tramite il sistema Golden Record, nel primo video Carne e Pixel, tentava di ripristinare/riportare in vita il suo amato. Ma cos’è Motherboard?

I suoi prodotti, le sue pubblicità, i suoi benefit, le sue esperienze sintetiche, così verosimili ed emotivamente coinvolgenti, cosa nascondono? Sappiamo solo che i suoi operatori si chiamano Little fox e si occupano di testare e identificate le esperienze verosimili da quelle false. Ed é qui che noi entriamo con la nostra storia. In un loop lavorativo, senza orari, scandito soltanto dal numero dei file selezionati, di pause in cui consumare un pasto veloce di fronte ai monitor , da benefit sintetici accuratamente confezionati. Perché l’unica via di fuga è la mente. Il suo distacco dal corpo. Motherboard è il racconto di come ogni emozione che ci lega ad un prodotto sia frutto di un lavoro usurante e che nulla ha a che fare con l’umanità e con il rispetto. Una distopia che somiglia moltissimo a la lato oscuro del nostro mondo contemporaneo. Il video è stato realizzato dopo qualche settimana della fine del lockdown. Forse questa chiusura forzata ha reso il nostro racconto ancora più denso, più sensibile, al tema della distanza e dell’isolamento, perché no anche del lavoro e del suo insensato irrefrenabile moto.

Un processo narrativo che è passato per il secondo singolo Gospel Per Pionieri e che in questo terzo brano vede la vera e propria materializzazione di Motherboard nella sua più distopica visione ai limiti dell’assuefazione. Il brano è stato è stato scritto e prodotto da MasCara, mixato da Claudio Piperissa e Fusaro Lucantonio presso Il Faro studio recording e masterizzato da Andrea Bernie De Bernardi presso Eleven Mastering. Ai fiati MSQ (Milano Saxophone Quartet). 

Ci raccontano così il video:

Volevamo realizzare la fotografia perfetta di un mondo che esiste ma che non vediamo, estremizzato ovviamente e portato in un futuro probabile tanto vicino da essere inquietante. Khadim il protagonista è alla sua prima esperienza e questa sua sana impreparazione ha reso il suo personaggio vero, in un mondo in cui si è soli, fragili e in cui l’unica via di fuga viene fornita dalla stessa mano che tira le fila delle nostre prigioni. Lo abbiamo chiuso in un luogo: lo spazio 23 di Gallarate e lo abbiamo abbiamo chiuso in questo loop lavorativo. La nostra canzone in fondo è la stessa voce di Motherboard, la voce di un suo spot, di un suo concept, della sua mission. Ma nel video noi vediamo davvero quello che accade dietro questa distopia delle emozioni

Qua sotto potete guardare in anteprima il nuovo video, Motherboard, diretto da Luther Blisset.


  • 238
    Shares