• 585
    Shares

A meno di un anno da Somebody’s Knocking, Mark Lanegan torna con un nuovo album, Straight Songs Of Sorrow in uscita il prossimo 8 maggio per Heavenly Recordings [PIAS]. I 15 brani che compongono il disco sono ispirati alla storia della sua vita, raccontata da lui stesso nella nuova autobiografia Sings Backwards And Weep. Mentre il libro, spiega, documenta le difficoltà nella ricerca della pace con se stesso, l’album enfatizza la misura in cui ha capito che la musica è la sua vita. “Scrivendo questo libro, non sono arrivato alla catarsi. Tutto ciò che ho avuto è stato un vaso di Pandora pieno di dolore e miseria. Sono entrato e mi sono ricordato la merda che ho messo via 20 anni fa. Ma ho iniziato a scrivere questo album nel momento in cui ho chiuso e ho realizzato che c’erano sentimenti profondi perché erano tutti collegati ai ricordi di questo libro. È stato un sollievo tornare all’improvviso alla musica. Poi ho capito che era il regalo del libro: questi brani. Sono davvero orgoglioso di questo album”.

Prodotto da Alain Johannes, l’album vede la partecipazione di numerosi ospiti fra cui Greg Dulli, Warren Ellis, John Paul Jones, Ed Harcourt, Adrian Utley e Mark Morton (Lamb Of God). Il primo singolo, che potete ascoltare più sotto, è Skeleton Key.

Lanegan presenterà il nuovo lavoro dal vivo anche in Italia, dove arriverà per un’unica data a maggio.
 
30/5 – Bologna, Teatro Auditorium Manzoni


  • 585
    Shares