• 1.2K
    Shares

Se l’importanza delle copertine e delle grafiche possono segnare un’etichetta discografica, la 4AD è una di quelle che ha saputo meglio capirne la potenza dell’impatto visivo, prima ancora di poter mettere la puntina sul vinile, o il cd nello stereo. La 4AD perde una parte fondamentale del suo immaginario fondato da Ivo Watts-Russell e Peter Kent nel 1980: muore all’età di 62 anni Vaughan Oliver, storico grafico dell’etichetta, come dichiarato dal giornalista de Les Inrockuptibles, Christophe Conte.

Vaughan Oliver era noto per il suo lavoro negli studi di progettazione grafica 23 Envelope e v23. Per tutta la sua carriera ha intrattenuto relazioni strettissime con la 4AD, creando praticamente l’immaginario grafico e sognante dell’etichetta inglese. Dai Lush ai Breeders Mojave 3, Cocteau Twins, Dead Can Dance, The Breeders, This Mortal Coil, Pale Saints, Pixies e Throwing Muse. Oltre alla 4AD, Oliver ha anche disegnato cover per artisti come David Sylvian, The Golden Palominos e Bush.

Qua sotto potete guardare un breve servizio su BBC2 con le parole di Vaughan Oliver nel 1989 sull’importanza e la ricerca dell’identità visiva di alcune gruppi e artisti.


  • 1.2K
    Shares