a cura di Luca Doldi

Drekka

25/11 Circolo IAM, Milano – 27/11 Loco’s, Rovereto – 28/11 Dobialab, Staranzano – 29/11 Colorificio Kroen, Verona

Elettronica, rumori, ambient, sperimentazione, esplorazione dei limiti, tutto questo è Drekka. Quattro date per esplorare sonorità fuori dalla vostra comfort zone.

Gnoomes

25/11 Moog, Ravenna – 26/11 Grindhouse, Padova – 27/11 Ligera, Milano – 28/11 Scumm, Pescara – 29/11 Mancave, Jesi – 30/11 Raindogs, Savona

Per uscire un po’ dagli stereotipi sulla Russia non c’è niente di meglio che vedersi un bel concerto degli Gnoomes, una band che ha poco se non nulla da invidiare ai colleghi occidentali. Dopo le escursioni nell’elettronica sono tornati a sonorità meno sintetiche con l’ultimo album MU!.

Mark Lanegan

27/11 Fabrique, Milano

Il live di Lanegan alla Triennale di Milano ancora risuona nell’aria. In questa occasione il luogo sarà meno poetico, ma Mark saprà renderlo magico come sempre.

Matt Elliott

28/11 Ligera, Milano

Il folk di Matt Elliott scava nell’anima e nelle sue pieghe più oscure. Live sempre intensi ed emozionanti e anche questo non sarà da meno.

Arto

28/11 Ohibò, Milano – 29/11 Magazzino sul Po, Torino – 6/12 Spazio 72, Grosseto – 7/12 Clan Destino, Faenza

Freschi di nuovo disco gli Arto tornano in Italia per concludere il loro tour europeo. In questa band ci sono alcuni fra i migliori musicisti italiani, quindi non perdeteveli.

FKA Twigs

29/11 Fabrique, Milano

Sarà uno show che lascerà tutti senza parole, dove immagine e sostanza saranno entrambe ai massimi livelli. FKA Twigs è l’artista che più rappresenta il nostro tempo.

Lauren Ruth Ward

29/11 Ziggy, Torino – 30/11 Ligera, Milano

Non è mai facile essere considerata un’artista valida, quando sei la moglie di un’altra artista molto più famosa di te, ma Laurel Ruth Ward è riuscita in questa ardua impresa e si sta ritagliando meritatamente il suo spazio. Non mancate.

Lamb

30/11 Santeria, Milano

Se con l’ultimo album sono risultati un po’ appannati non temete, dal vivo i Lamb sono una potenza, divisa in parti uguali fra l’irruenza di Andy Barrow e la dolcezza dell’elegante Lou Rhodes.

Umut Adan +Garry Pitcairn

30/11 Gagarin, Busto Arsizio (VA)

Quante volte nella vita vi potrà capitare di vedere dal vivo un artista turco? Amut Adan porterà in provincia di varese sonorità lontane da quello a cui siamo abituati, ma non così lontane come potremmo pensare. Esperienza da non perdere.

Baba Festival

Shoeg, Horror Tropical, Julie Norman, Jelousy Party e altri

1/12 Fanfulla, Roma

Ultima edizione del Baba Festival, manifestazione fuori dal comune nata in un ex ospedale psichiatrico 11 anni fa. I nomi che trovate in line up infatti non sono i soliti che girano solitamente la nostra Penisola in lungo e in largo, ma sono nomi di cui approfittare in questa occasione speciale, fra elettronica, hip-hop e suoni che mischiano diverse provenienze.

Archive

2/12 Zona Roveri, Bologna – 3/12 Auditorium Parco della Musica, Roma – 4/12 Alcatraz, Milano

Tempo di anniversari anche per gli Archive, che festeggiano i 25 anni di carriera con un lungo tour e tre date in Italia. Un’altra band dal passato glorioso che dal vivo merita sempre.

Cult Of Luna

3/12 Alcatraz, Milano

I Pink Floyd del post-hardcore e forse l’unica band rimasta in attività che mantiene alti gli standard di un genere che altrimenti sarebbe già morto. Da non perdere.

Vanishing Twin

4/12 Biko, Milano – 5/12 Zenith, Perugia – 6/12 Astro, fontanafredda (PN) – 7/12 Covo, Bologna

Elettronica, loop, percussioni, influenze jazz su un mix di indie-rock che un tempo si sarebbe chiamato art-rock. I Vanishing Twin sono delle migliori espressioni della musica odierna.

Pick A Piper

5/12 Ex convento San Francesco, Pordenone – 6/12 TNT, Jesi – 7/12 Cox 18, Milano – 8/12 Caracol, Pisa

In solo o in duo non importa: il progetto di Brad Weber dal vivo è irresistibile. Elettronica insieme a una batteria suonata live che lascia senza parole.

Alessandro Cortini

6/12 Monk, Roma – 7/12 Argo16, Marghera (VE)

Con Volume Massimo, Alessandro Cortini si è confermato il più grande artista italiano attualmente in circolazione per quel che riguarda l’ambient: non mancate.

Moscow Death Brigade

6/12 Leoncavallo, Milano – 7/12 CSOA La Strada, Roma – 8/12 Freakout, Bologna

Hardcore-rap con influenze techno in arrivo dalla Russia. Solo questo dovrebbe bastare a capire l’atmosfera dei live dei Moscow Death Brigade, ma se volete farvi un’idea dal vero non perdeteveli.

Michael Kiwanuka

7/12 Fabrique, Milano

Un disco di grande spessore uscito da poco e acclamato da tutti, una voce che è una delle più importanti del soul/rnb inglese e una band alle spalle che non lascia nulla al caso. Non perdetevelo per nessun motivo.

Massimo Volume

7/12 The Cage, Livorno

Finalmente i Massimo Volume tornano nei club, il luogo migliore dove apprezzarli, nonostante sia comunque un piacere vederli all’aperto d’estate e nei teatri.

Geoff Farina

7/12 Efesto House Concert, Bologna – 8/12 Ohibò, Milano