• 16
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 22 al 28 luglio 2019

1. TRUMP TWITTA ANCORA PER A$AP ROCKY

Donald Trump si è preso a cuore il caso di A$AP Rocky, incriminato per aggressione, e ha di nuovo twittato chiedendone la scarcerazione: “Molto deluso”, ha scritto “dal Primo Ministro Stefan Löfven per non aver potuto fare niente. La Svezia ha deluso la nostra comunità afroamericana. Ho visto le registrazioni di A$AP Rocky, e lui è stato seguito e molestato da dei piantagrane. Trattate gli americani equamente!”, e ancora: “Date ad A$AP Rocky la sua LIBERTÀ. Noi facciamo tanto per la Svezia e non sembra che la cosa sia ricambiata. La Svezia dovrebbe concentrarsi sul suo reale problema di criminalità!”, sempre senza dimenticare l’hashtag #FreeRocky

2. DRAKEO THE RULER ASSOLTO

Il rapper losangelino Drakeo the Ruler è stato assolto dalle accuse di omicidio, associazione a delinquere e cinque tentati omicidi. Il musicista era stato accusato in seguito a un incidente avvenuto nel 2016 che aveva causato la morte di un ventiquattrenne. Drakeo è stato comunque condannato per possesso illegale di arma da fuoco.

3. BELLY FA CAUSA AL COACHELLA

Belly ha fatto causa agli organizzatori e agli addetti alla sicurezza del Coachella per un incidente avvenuto durante l’edizione 2018: il rapper sostiene di essere stato aggredito da 25 guardie della security mentre tentava di entrare nell’area VIP del backstage. “Il brutale e disgustoso assalto a Belly da parte della security del Coachella è inquietante a tutti i livelli “, ha dichiarato l’avvocato “Riteniamo responsabili tutti i soggetti coinvolti e garantiremo giustizia, assicurandoci che questa causa impedisca ad altri artisti e fan di essere vittime di questo tipo di comportamento oltraggioso e violento.

4. LIL NAS X CACCIA VIA IL SINDACO

Il sindaco di South Bend, nell’Indiana, ha rinunciato ad apparire allo show Internet Live, organizzato da BuzzFeed, dopo che Lil Nas X, headliner dell’evento, gli ha negato il permesso di recitare il testo di Old Town Road. Il rapper ha detto di non voler essere associato a nessun politico. Oltre che sindaco, Pete Buttigieg è candidato alle presidenziali del Partito Democratico.

5. ANNULLATA LA CONDANNA A MEEK MILL

La corte d’appello della Pennsylvania ha ribaltato la sentenza che nel 2008 aveva giudicato Meek Mill colpevole di traffico di droga e armi. Il rapper affronterà un nuovo processo dopo che sono emersi nuovi elementi che proverebbero la corruzione della polizia che avrebbe prodotto testimonianze false. “Abbiamo concluso” dicono i giudici, “dopo la scoperta di prove di carattere così forte che un verdetto diverso risulterà probabilmente in un nuovo processo”. Nel 2017 Meek Mill era stato di nuovo condannato per violazione della libertà vigilata.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 16
    Shares