Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. 
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri ad aprile 2019. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
Maggio ti tiene in ostaggio. La rima sarà pure banale, Ariete, ma riassume alla perfezione il tuo stato d’animo in questa tarda primavera. Sei un leone in gabbia. Agitato, annoiato, assalito da un’indecifrabile ansia, impossibilitato a lasciare esplodere i picchi di energia che ti pervadono. In pratica sei – consentimi una paragone banale quanto la rima precedente – una bottiglia di spumante al veglione di capodanno in attesa di una mezzanotte che sembra non arrivare mai. L’apparente indifferenza altrui ti fa sentire trasparente, un fantasma. La soluzione? Passeggia, sorridi. Fatti furbo, osserva e pondera. Stringi mani, ma non stringere patti. L’azione, rimandala al mese prossimo.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Se le cose non cambiano, marcirai. Perché se continui a fare quello che hai sempre fatto, otterrai sempre quello che hai sempre ottenuto (e potrebbe essere nulla). Devi darti una calmata”. Fermati, Ariete, e chiarisciti i pensieri.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Non c’è guru, maestro o metodo che possa essere più chiaro di Van Morrison: “C’è gente in strada e l’estate è quasi arrivata. Dobbiamo uscire all’aria aperta respirarla finché è pulita, Inspirarla tutta, farla arrivare allo stomaco, ed espirarla con splendore nell’aria notturna”

Settimana 4 (22-31 maggio)
“Spazio. È ciò di cui ho bisogno e di cui mi nutro”. Spazio, Ariete, anche per te. E quando dico spazio, non voglio necessariamente dire troncare un rapporto, solo trovare sempre un po’ di tempo per te stesso. Anche solo per guardare in mutande sul divano l’ultima stagione di Amici.

TORO
Ponto, divinità marina semi sconosciuta e priva di leggendarie gesta, ha la sua rivincita via James Mercer e i suoi Shins: il dio del mare primordiale regala all’universo una sue perle e questa si rigenera in sangue e ossa. In una creatura deliziosa e bellissima. Lo so cosa ti stai chiedendo, Toro: questo mese sono Ponto o Venere? Nessuno dei due. Sei lo “strano mondo elastico” che fa da scenario alla storia. E, no, non sei mera tappezzeria, piuttosto un fondale che si adatta e aderisce agli eventi senza contrastarli, che impara ad accettare il proprio (temporaneo) ruolo agevolando lo scorrere dei giorni. Perché, saggio e potente come Zeus, sai già che presto, già da fine mese, la ribalta sarà tua. E la felicità scoppierà come una girandola di tuoni.

Settimana 2 (8-14 maggio)
Se, come vuole un vecchio detto, da ogni crisi nasce sempre un’opportunità, perché da un fallimento non può nascere un’idea geniale?

Settimana 3 (15-21 maggio)
“Le mie fonti dicono che la strada è libera. E tutti i segnali indicano la direzione”. Se hai imboccato la strada giusta, Toro, non lasciarti scoraggiare da nebbia a banchi. Prima o poi si dirada…

Settimana 4 (22-31 maggio)
Come disse un volta quel gran saggio del Dr. House: “Volete ad ogni costo la mia opinione e poi dubitate della mia diagnosi”. In questioni di salute, come in altri campi, c’è qualcuno che ne sa più di te, per te. Fidati.

GEMELLI
La giovanissima Aurora, next big thing dell’elettro-pop norvegese, nello spiegare il significato della sua Lucky ha detto: “Parla di quando realizzi che nella vita hai attraversato tunnel molto bui, ma continui a camminare, proiettato in avanti, forte. Siamo tutti fortunati a essere vivi e questa è la cosa importante da ricordare”. Ora, non voglio dire che negli ultimi mesi tu sia stato preda delle tenebre, Gemelli, ma la tua vita è stata di certo una serie di ripetuti e temporanei black out. La bella notizia è che la centralina è stata riparata e l’energia scorre senza intoppi. La luce brilla, la creatività fluisce, la simpatia aumenta, i sorrisi si moltiplicano. E allora, illuminati. Senza badare a risparmi energetici.

Settimana 2 (8-14 maggio)
Tanti esercizi per aumentare l’entusiasmo, a dispetto delle interferenze. È questa la tua vera missione per arrivare in forma alla prova costume, Gemelli. Ci dovevo pensare prima, potrai obiettare, ma ti rispondo subito: non è mai troppo tardi.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Se qualche giorno non brilla, non cominciare con la solita lagna che lamenta di pacchie finite. Pensa invece che è solo un brutta giornate e che tutto passa. Come quei ciuffi “inamidati”, alti quanto un’onda Big Mama, degli anni ottanta.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Stimoli. Stimoli, stimoli. In tutti i luoghi e laghi e zone del corpo umano. Sei frizzante ed effervescente quanto una Coca Cola appena stappata dopo essere stata agitata. Bello, vero?

CANCRO
“Il ritorno dell’Esile Duca Bianco che lancia dardi negli occhi degli innamorati”. In Station To Station, in quattro movimenti e sul suono di un treno in corsa, fa la sua trionfale entrata l’ultimo grande personaggio di David Bowie: un’anima torturata ma ben vestita, con un’insana passione per la cocaina e per l’occulto. La proiezione del dolore e della sofferenza, che Bowie teneva a bada annullandosi, guardandosi da fuori. Ecco, Cancro, in questo maggio sei un po’ come il Bowie del 1975. Intorno a te tutto aumenta il disagio. Tutto ti ferisce e ti lascia un senso di triste isolamento. Evita però di annullarti. Metti un bel vestito, raddrizza le spalle e tieni la testa alta. E se proprio cerchi una dipendenza, scegli il coraggio. In dosi abbondanti.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Butteremo già un progetto. Deve essere facile. È solo questione di sapere quando dire si o no”. Per realizzare un sogno nel cassetto, Cancro, non basta tenere le dita incrociate e attendere che il televoto del Fato ti premi. Bisogna preparare una strategia, un progetto, una mappa…

Settimana 3 (15-21 maggio)
Non puoi sempre essere la disincantata “ragazza che cadde sulla terra” Cancro, e guardare al mondo come Alice che esplora il paese delle meraviglie. Devi avvinghiarti alla forza di gravità come fosse un palo per la pole dance, e rimanere a terra. Arriveranno soluzioni inattese.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Cancro, questo è un avvertimento: dirada le nuvole in cui immergi volentieri la testa e torna tra i comuni mortali. La distrazione, questa settimana, è tua nemica giurata. Proprio come l’antagonista ricca e rifatta di una soap opera.

LEONE
“Non sono l’unico a fissare il sole. Con la paura di ciò che troverei se guardassi all’interno”. Gli U2 di Pop non erano le vittime di una lobotomia eseguita dal Dottor Male di turno assistito dal più perfido Mini-me, ma solo i coloratissimi cantastorie dei “fatti della vita”. In questo caso dell’umana ostinazione a non voler (ri)conoscere una verità perché le bugie, le illusioni, sono più confortanti. Proprio come spesso capita a te Leone, che pur sei il simbolo dell’audacia e della forza: certe verità le eviti come la peste perché ti mettono a confronto con falle nel tuo sistema che non gradisci. La buona notizia è che se le ripari in tempo, non si estenderanno a dismisura creando danni. Maggio è il mese giusto per la manutenzione.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“La condivisione è cura. Per una torta come per le briciole”. Tu, Leone, che hai sempre un po’ la sindrome da figlio unico dovresti tenerlo a mente. Condivdi(ti).

Settimana 3 (15-21 maggio)
Sei un libro di idee brillanti. E la cosa ti piace, moltissimo. Luccichi nella notte, rischiari i giorni di nuvole. In molti vorrebbero consultarti (e non è un doppio senso). Facciano pure, l’importante è che declini ogni responsabilità per quanto riguarda i risultati dell’applicazione delle suddette idee.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Non c’è nulla di male, una volta tanto, a essere “il tizio new age con il tappetino da yoga che mi benedice con una pacca sulla spalla”. A un certo punto, Leone, dovrai pure rilassarti…

VERGINE
“Cos’è quel suono vitalizzante, che mi chiama, nella testa, ripetutamente? Cos’è quello spettacolo visionario che ho davanti agli occhi, così prominente, così affascinante e turbolento?”. Sei tu Vergine, in un maggio in cui magari non tutto procederà secondo i tuoi desideri (succede mai?), gli sforzi superano sempre i risultati, cose e persone continuano a sfuggirti, alti e bassi si rincorrono come cani rabbiosi e tutto è una grande costipazione cosmica. Eppure hai una marcia in più. Sei un cristallo, irradi luce, bellezza, fierezza. Sei ferma, inattaccabile, solida. Attrai le masse. Nessuna turbolenza sembra sfiorarti e hai la rara capacità di diradare anche le nubi altrui con grande energia positiva. È un superpotere da usare a tuo piacimento. Anche per friggere tutti i seccatori.

Settimana 2 (8-14 maggio)
Ci sono porte scorrevoli, Vergine, e porte girevoli. Porte segrete e porte chiuse a chiave. Puoi, in qualche modo, sempre entrare e uscire da tutte. Poi ci sono le botole. Da quelle una volta precipitato non esci più. Riconosci bene ogni porta che incontri.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Ci sono porte scorrevoli, Vergine, e porte girevoli. Porte segrete e porte chiude a chiave. Puri, in qualche modo, sempre entrare e uscire da tutte. Poi ci sono le botole. Da quelle una volta precipitato non esci più. Riconosci bene ogni porta che incontri.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Tenevi molto a qualcosa. E per molto, troppo tempo ti è sfuggito. Ma hai tenuto sempre la mente limpida, chiara, il sentiero sempre ben tracciato davanti a te. Adesso puoi fare una piccola danza della vittoria.

BILANCIA
Chi ha detto che il più indie, oscuro e tormentato dei cantautori non può scrivere una pop song – o meglio, la sua versione di una pop song – e venire trasmesso da quelle radio che normalmente ritengono la sua musica troppo deprimente per ascoltatori e inserzionisti? Se ci rifletti bene, Bilancia, mi darai ragione. E lo farai anche quando ti dirò che uno degli antidoti alla confusione e alla stasi, a ciò che non ti convince al cento per cento, alle decisioni prese in un passato recente le cui conseguenze sono più onerose del previsto, è un po’ di sana frivolezza. Ovvero la tua versione della frivolezza: circondarti di bello, di colori saturi, chiudere gli occhi, creare universi personali, astrarti, proiettarsi verso l’esterno. E farti una sana risata. Di cuore e di pancia.

Settimana 2 (8-14 maggio)
Non devi dar conto a nessuno se “mangi caramelle con carne e fagioli”, questo lo sai. Se, tuttavia, qualcuno continua a insistere nel suggerirti un cambiamento di dieta, invitalo a pranzo! Chissà che non si converta…

Settimana 3 (15-21 maggio)
Quando l’impulso è quello di afferrare una vecchia tuta e tuffarsi sul divano pronti al bingewatching di tutte le serie arretrate, c’è bisogno di una scossa. Della presenza di un irruente segno di fuoco che dissolva la pigrizia. Di un Ariete, come il buon Damon Albarn.

Settimana 4 (22-31 maggio)
“Il dado è debitamente tratto. Nel mio letto c’è un uomo morto, disse lei. Il sorriso che gli vedete in viso, c’è da parecchi giorni. Nel mio letto c’è un uomo morto”. Il cadavere che (presumibilmente) ti dorme accanto, Bilancia, è il passato prossimo. Questi ultimi mesi di confusione, agitazione, impazienza. Lasciali pure riposare in pace, ora sei libera.

SCORPIONE
“Fotografie che svaniscono cadono dal cielo. L’omino del sonno nelle acque basse chiede: come ho fatto ad avere così tanto? Innamorato”. Credo tu lo sappia benissimo, Scorpione, ma fa bene ricordarlo: a volte intorno a noi accadono cose su cui non abbiamo alcuna influenza e che, malgrado il nostro indomito e insopprimibile spirito da crocerossine, non possiamo risolvere o aggiustare o modificare. È uno dei grandi dogmi della vita. Metterlo in discussione causerebbe solo aumento di gastrite ed emicrania. Per fortuna, tuttavia, c’è un antidolorifico (e antidepressivo) naturale che compie sempre grandi miracoli, l’amore. E in questa lunga primavera ti bacia, ti avvolge, ti ricuce ogni ferita. Coltivalo, innaffialo, diffondilo. Non è tutto, ma è tanto. Tantissimo.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Ho persone che volontariamente arrestavano e provavano a punire i propri cervelli. Che cosa triste”. Chi controlla il cervello, Scorpione? Tu e solo tu. Allora getta al vento le restrizioni e lascialo libero di andare in direzioni inusuali. Sperimenta.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Al ladro! Intorno a te, vestiti da innocui agnellini – o colleghi, amici, parenti – ci sono molti lupi. Come direbbe un vecchio gioco da Settimana Enigmistica: aguzza la vista.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Arriva il momento in cui puoi fare la ruota e mostrare tutti, ma proprio tutti i colori della tua coda. Che vuol dire pavoneggiati ma anche indossa i tuoi power colors e sfoggia sicurezza. Scegli tu.

SAGITTARIO
“E se esiste anche una piccolissima risposta a questa complicazione, qualcuno, da qualche parte, mi aiuti a sistemare i miei pensieri”. Questo verso di Jack White, Sagittario, è un grido di allarme. Una, dieci, cento richieste di aiuto da parte della tua cerchia che affollano il tuo cielo primaverile. Non ignorarle. Raccoglile, selezionale accuratamente, ordinale a seconda dell’urgenza e… passa all’azione. Perché? Perché tu sei LA soluzione. Proprio tu, con un contagioso e travolgente pragmatismo che si traduce in idee originali, gite fuori porta, battute che strappano sorrisi, cene originali. E da bravo Deus Ex Machina non chiedi alcuna ricompensa. Nessuno ti candiderà alla canonizzazione, ma questo aspetto della tua personalità non nasconderlo più.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Immaginazione. Può fare di te un uomo. Immaginazione. Può spingere anche me ad amarti. Immaginazione. È tutto ciò che voglio da te”.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Quando ti dicono di trovare trovare sempre un lato positivo in situazioni o persone difficili, non fare orecchie da mercante. Ci sono volte, come in questa settimana, in cui un lato positivo può trasformarsi, addirittura, in oro.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Sei un prodotto unico. Meglio che tutti lo sappiano. Ma sei davvero sicuro, Sagittario, di voler replicare e imbottigliare questa unicità destinandola agli scaffali della grande distribuzione? Non è meglio rimanere un vero unicorno?

CAPRICORNO
Dopo mesi di cambiamenti batti in ritirata. E non perché te lo chiede un cielo ostile, ma per tua personale scelta. Il turbinio di novità, spesso, ti toglie il fiato e provi un bisogno quasi fisico di sederti a riflettere, elaborare gli eventi, trovare in te stesso la rassicurazione che non hai venduto l’anima a nessun diavolo, che, in fondo, non sei cambiato. Di tornare, per dirla alla Marc Cohen alla tua Gracelend, il paradiso personale in cui hai messo convinzioni, progetti, la tua essenza. Dovrei dirti di evitarlo, Capricorno, invece ti dico, falla la passeggiata nella tua Memphis, insegui tutti i vecchi fantasmi, metti le scarpe di cuoio blu, e rituffati nell’abbraccio confortevole del passato. Scoprirai presto che, tutto sommato, il nuovo che stai vivendo non è poi così male…

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Fallo sedere accanto a te, mangiare dal tuo piatto. Non devi aver paura. Non c’è nulla da odiare. Oh, Principessa, potrebbe piacerti, se abbassassi le difese. Bacia il rospo e avrai il tuo principe”. A giudicare dalla tua tendenza a considerare tutti rospi (e non parlo dell’aspetto fisico), direi che faresti bene a dare ascolto allo zio Peter!

Settimana 3 (15-21 maggio)
Quando vuoi uscire da te stesso, lo sai bene Capricorno, hai un’unica strada da seguire: chiamare a raccolta i vecchi amici, quelli di sempre, quelli che hanno superato le prove di tempi e spazi.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Se può esistere qualcosa come lo slow rap, ovvero un diverso limite di velocità per rime e pensieri, non vedo perché non possa esistere uno “slow Capricorn”. Rallenta, ti accorgerai che la visuale si estende a dismisura…

ACQUARIO
“Tutto può sembrare assurdo, dipende da come lo dici. Finché sei il primo a parlare, crei tu il significato”. Acquario, in questo mese di grande serenità e “magica armonia” – soprattutto nella prima parte – più che bere Coca Cola fino all’insorgere del diabete, ingoi non pochi bocconi amari. Qualcuno molto vicino a te si troverà in una situazione difficile. Di quelle che scardinano anche le tue certezze. Prima di emettere un qualsiasi giudizio ricorda sempre che a volte, non tutto è come sembra e che spesso l’immagine costruita da altri non corrisponde alla realtà. Prima di giudicare, indaga, come un provetto Sherlock Holmes, e poi riscrivi i fatti. Per primo.

Settimana 2 (8-14 maggio)
“Non c’è abbastanza tempo. E non c’è nessuna canzone che possa cantare, nessuna combinazioni di parole che possa usare, ma una cosa te la voglio dire lo stesso: è molto meglio quando siamo insieme”. E, stavolta, cominci a pensarlo anche tu: le addizioni sono meglio delle sottrazioni.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Questa settimana, Acquario, devi fare il fixer. Indossare il vestito buono e fare come Ray Donovan: riempire vuoti, tagliare eccessi, sistemare cose e persone. Un lavoro sporco ma qualcuno dovrà pur farlo…

Settimana 4 (22-31 maggio)
Tutto ciò che luccica… questa settimana è oro. Non c’è logica o realismo che tenga. Risplendi di positività, bellezza, generosità e saranno in molti a notarlo. Anche qualcuno finora sempre sfuggente e disinteressato.

PESCI
Talvolta, Pesci, il futuro ti spaventa. Immagini spesso un mondo asettico, metallico, freddo, in cui la logica e la produttività hanno completamente soppresso la fantasia e i sogni. Talvolta questo futuro vorresti allontanarlo così ti rinchiudi nel tuo mondo, attaccandoti alla nostalgia di un passato romanticizzato dalle sensazioni del presente. Eppure, se ti soffermi un attimo a pensare, il futuro non è stato scritto e non è detto che il tuo, non possa scriverlo tu. Pensa alla Cindi di The Archandroid,. In mezzo a tutte le macchine e la ferraglia, a chip e programmi, trova sempre il modo per squarciare il gelido metallo e lasciar battere il suo cuore da umanoide. Inizia adesso, prendi carta e penna, accendi l’immaginazione e dai inizio al domani.

Settimana 2 (8-14 maggio)
Se guadagnare la fiducia di qualcuno è un’impresa titanica, Pesci, nel tuo caso possiamo dire che sei già a tre quarti di strada. Ora dovrai pensare a come mantenerla, che è poi la vera sfida. Una dritta? Gentilezza.

Settimana 3 (15-21 maggio)
Ce l’hai una musa, Pesci? In caso contrario trovala. Perché questa settimana sono la creatività, che già possiedi per natura, e il pensiero artistico che ti suggeriranno come relazionarti al prossimo e al mondo.

Settimana 4 (22-31 maggio)
Sai chi eri “da quando avevi sette anni”. Oggi che ne hai qualcuno in più sai cos’è il mondo. Sai cos’è la realtà, la follower-mania alimentata dal web. E sai anche, se ce ne fosse necessità, come usarla a tuo vantaggio senza lasciarti corrompere.