• 33
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 8 al 14 aprile 2019

1. J MASCIS SPOSTA IL SUO CONCERTO PER ANDARE A QUELLO DI NEIL YOUNG

“Hey Berlino”, si legge sulla pagina facebook ufficiale di J Mascis, “abbiamo saputo che Neil Young suonerà il 3 luglio. Proprio come voi, J vorrebbe tanto andare al suo concerto, e invece di fare concorrenza al Padrino del Grunge, sposteremo il concerto al Festsaal Kreuzberg dal 3 luglio al 30 giugno. I biglietti per la data originale saranno ancora validi”.

2. ALTA FEDELTÀ PASSA DA DISNEY+ A HULU

Inizialmente prevista su Disney+, la serie basata su Alta fedeltà, il romanzo di Nick Hornby già adattato per il cinema da Stephen Frears, cambia casa e passa a Hulu. La serie in dieci episodi avrà come protagonista Zoe Kravitz: in questa nuova versione sarà una donna a gestire il negozio di dischi e fare classifiche di tutti i tipi.

3. STORMZY ACCUSA LO SNOWBOMBING FESTIVAL DI RAZZISMO E CANCELLA IL CONCERTO

L’11 aprile Stormzy avrebbe dovuto suonare all’interno dello Snowbombing Festival di Mayrhofen, in Austria, ma ha deciso di cancellare lo show a causa di presunti comportamenti razzisti da parte dell’organizzazione: “Il mio manager e i miei amici”, racconta, “sono stati schedati, presi di mira e trattati in modo aggressivo perché avevano “ragione di credere che qualcuno avesse un’arma”. La security li ha presi di mira (nonostante nessuno corrispondesse alla descrizione), sono stati fisicamente aggressivi e non c’è stato nessun tentativo da parte del festival di affrontare il problema. Sono sinceramente dispiaciuto che abbiate sprecato tempo e soldi e mi brucia più di quanto immaginate… ma se questo è il modo in cui posso portare l’attenzione sul razzismo e la schedatura razziale allora devo farlo”.

4. GLI OMAGGI DI BARACK OBAMA E KENDRICK LAMAR A NIPSEY HUSSLE

I funerali di Nipsey Hussle, ucciso in una sparatoria lo scorso 31 marzo, si sono svolti allo staples Centre di Los Angeles alla presenza di migliaia di persone fra amici e familiari e fan. Fra le celebrità che hanno reso omaggio al rapper anche Kendrick Lamar e Barack Obama, che hanno scritto una lettera per omaggiare il suo talento ma anche il suo impegno nel sociale. “Ho visto un giovane, ambizioso uomo nero”, dice Lamar, “che favoriva l’amicizia fra chi lo circondava in tour. Determinato a costruire una cosa – e questa cosa era la Grandezza”. “Mentre molte persone guardano al quartiere di Crenshaw, dove è cresciuto, e vedono solo gang, pallottole e disperazione, Nipsey vedeva il potenziale. Vedeva la speranza”, ha scritto l’ex presidente USA.

5. LA FOTO DI MICK JAGGER DOPO L’OPERAZIONE

Dopo l’operazione al cuore a cui è stato sottoposto qualche giorno fa, Mick Jagger rassicura i fan su Twitter postando una foto che lo vede sereno e in forma mentre fa una passeggiata al parco. “Grazie a tutti per i messaggi e il supporto”, scrive in un altro tweet, “mi sento molto meglio e in ripresa – e un grandissimo ringraziamento anche allo staff dell’ospedale per il superbo lavoro fatto”.

6. ARTISTI PER RIACE

È stato il vento – Artisti per Riace è il manifesto di solidarietà per Mimmo Lucano e il modello di accoglienza di Riace firmato da molti artisti, fra cui Dimartino, Afterhours, Andrea Laszlo De Simone, Any Other, Brunori Sas. “È stato il vento”, recita il manifesto, “è la frase che Mimmo Lucano ha pronunciato quando nel 1998 la prima imbarcazione carica di curdi è approdata sulle coste di Riace. È stato il vento, a portarli in quelle acque, prima di allora conosciute solo per il ritrovamento dei famosi Bronzi”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 33
    Shares