“Non abbiamo mai parlato di concerti/reunion. Siamo un po’ artrosici, con meno capelli, e quelli che ci sono sono bianchi, la memoria non è più quella di una volta e potremmo dimenticarci come fa un pezzo, insomma, forse saremmo un triste spettacolo”. Lo diceva Gianpiero Capra dei Kina in un’intervista di circa un anno fa, ma nella vita si può sempre cambiare idea: la band di Aosta ha infatti annunciato una nuova reunion, che prevede la partecipazione alla quinta edizione del festival Distruggi la Bassa, dal 5 al 7 luglio a Gambulaga, in provincia di Ferrara.

Nel corso del festival sarà anche proiettato Se ho vinto se ho perso, il documentario di Gianluca Rossi che racconta “la vicenda artistica ed umana della band valdostana dei Kina, esponente di spicco della scena punk italiana ed internazionale degli anni ’80, dal punti di vista privato e personale dei suoi componenti. Un viaggio declinato al presente, nella quotidianità delle vite “ordinarie” che i protagonisti vivono oggi, alla ricerca delle tracce che li legano a quel passato vissuto tanto intensamente, fra concerti, occupazioni, estenuanti tour in furgone”. L’album del 1989 da cui il film prende il titolo è stato ristampato di recente, insieme a Nessuno schema nella mia vita (1984) e Irreale realtà (1993).

 5 -7/7 – Distruggi la Bassa, Gambulaga, (FE)