Pure As Fear è il secondo EP dei Qlowski, quartetto bolognese che si era fatto notare nel 2016 con il suo “concentrato di Post-Punk, ritmi propulsivi, Kiwi Pop e una stramba combinazione di Dark Punk, Noise Rock e Flower Pop”, e uscirà il 30 novembre su Maple Death Records. Riguardo il nuovo lavoro, che sarà pubblicato in formato 7″ ed è stato registrato da Jonathan Clancy agli Strange City Studios e masterizzato da Mikey Young (Total Control), dicono:

Gioca secondo le regole, stai sul pezzo, sempre contro corrente, fino a quando lo scontro è inevitabile, sempre sul bordo del precipizio… è la routine quotidiana o solo un brutto sogno?
Ma i ragazzi di provicia trovano sempre un modo per reagire e ora sono pronti per la città: occhi spalancati, sopraffatti e nevrotici. ‘Pure As Fear’ è il secondo EP dei Qlowski, un’altra fermata del loro viaggio, breve ma in continua espansione, dalla provincia italiana a Londra. Qualcosa è mutato, c’è come un turbinio di bassi in sottofondo, una certa irrequietezza inafferrabile che permea queste nuove tracce. Il rumore irrompe da ogni crepa, le linee di basso circolari disegnano patterns su cui esplodono echi e feedback che evidenziano la crescita e la forza ansiogena del cantato viscerale di Michele e Cecilia.
Television Personalities, le produzioni di Hannett, The Clean, Killing Joke, Aussie Punk? Lo chiameremo concrete-punk. Pure as fear.

Noi vi facciamo ascoltare in anteprima Golden Boy: