Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 15 al 21 ottobre 2018

1. Julia HolterWords I Heard

“Quando Julia”, racconta il regista Dicky Bahto, “mi ha detto che il titolo dell’album era ispirato a Etel Adnan, una delle mie scrittrici preferite, ho sentito che dovevamo fare un film per una delle canzoni a Mount Tamalpais, uno dei soggetti ricorrenti nell’opera di Adnan. Ho filmato delle escursioni sul sentiero di Dipsea, e nell’ultima parte del brano ci ho aggiunto le riprese fatte durante le registrazioni dell’album”

2. How To Dress WellBody Fat

Come rendere bello da vedere il grasso corporeo? Secondo Tom Krell, che ha codirettocon Justin Daashuur Hopkins il video, animato da Aron Johnson, la risposta non è mostrando spottoni di bellezze curvy, bensì mostrando cellule di grasso. Che schifo? Incredibilmente no, anzi ci fa vedere bellezza dove non avremmo mai pensato potesse essercene.

3. Travis ScottSicko Mode (feat. Drake)

Per la rubrica “il featuring di Drake del giorno” è il turno del nuovo estratto da Astroworld: diretto da Dave Meyers, che aveva già lavorato con Scott per Stop Trying To Be God, è stato girato a Houston e in un montaggio schizzato mostra i due rapper in diverse situazioni e vari gradi di surreale.

4. Lorenzo BITWGoo

Il video dell’ultimo singolo estratto da Love Junction, con il featuring alla voce di Kwam è diretto da Shaun Bass e Carmel Koster, che dicono: “L’idea di partenza era quella di girare un video che si tenesse ben lontano dai tipici cliché negativi della scena grime. Kwam, oltre ad essere un favoloso mc, è un altrettanto bravo giocatore di tennis. ci è sembrato l’ambiente perfetto in cui catturare l’essenza dell’intero brano e trasmettere la sua autenticità”.

5. EditorsCold

Del quarto brano tratto da Violence, Tom Smith dice: “Parla del sollievo e della connessione che si ritrovano in una relazione che è ormai giunta al termine. Descrive la rottura tra due persone che non vogliono arrendersi”. Alla regia del video c’è il solito Rahi Rezvani, che ha diretto in Islanda il frontman e la ballerina Drew Jacoby.

6. Will Butler vs The KnocksSun Comes Up

Di questa versione danzereccia del brano del 2016, Butler dice: “La metropolitana a notte fonda – quando sei abbastanza lontano dal party che hai lasciato- è il momento ideale per contemplare i tuoi rimpianti. Questo video spera di catturare la contemplazione e la confusione di quando speri troppo. Abbiamo filmato con un paio di iPhone e raggiunto la spiaggia con la metro G”.

7. ReptaliensEcho Park

Il nuovo singolo del duo di Portland è una storia di sindrome di Stoccolma, con qualcuno che si innamora del suo rapitore: “parla di amanti che realizzano di essere destinati a stare insieme”. Il video cattura a modo suo, fra maschere e giocattolihorror, lo spirito contraddittorio di questa storia di amore e psicopatia.

8. Kelly MoranIn Parallel

Più visual art che un vero e proprio video, diretto dagli animatori Dave & Gabe, è “un ulteriore assaggio dell’elegante psichedelia esposta in tutto Ultraviolet, un album che tocca uno spettro di influenze che va dalla musica classica al black metal, dal pianoforte preparato all’elettronica, al jazz e al minimalismo”.

9. Antarctigo VespucciFreakin’ U Out

Nella vita è importante accontentarsi. Per esempio è utile, come capita nel nuovo video degli Antarctigo Vespucci, se organizzi un evento/mostra dal titolo 100 Years Of Antarctigo Vespucci e dopo ore di vana attesa si presenta solo un’anziana signora a cui mostrare le due foto dell’esposizione, dopo darsi pacche sulle spalle grandi sorrisi come se fosse il successo dell’anno.

10. MaxwellShame

Il nuovo singolo e video di Maxwell sono una celebrazione della bellezza black: “Le donne nere – le persone nere – non si vedono proclamate come standard di bellezza nei media. Questa canzone parla di rimuovere il manto della vergogna e aprirsi all’amore, amare se stessi e la propria cultura. Il video è un omaggio a Freedom di George Michael, ma nero”.

E se non vi sono bastati questi video, qui potete guardarne altri (Smashing Pumpkins, Thom Yorke, Kamasi Washington, Powell Tillmans)