• 10
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 27 agosto al 2 settembre 2018

1. NEIL YOUNG E DARYL HANNAH SPOSI?

Neil Young ci tiene parecchio alla privacy, tanto che a distanza di una settimana non c’è ufficialità, né in un senso né in un altro, riguardo alle voci che lo vogliono sposato con Daryl Hannah con una cerimonia (ovviamente) segretissima sul suo yacht in California. Le prove sarebbero i post di alcuni conoscenti, fra i quali il gestore del blog del musicista, che ha scritto “congratulazioni N & D. Non una parola sulla canzone del primo ballo, ma probabilmente non era Married Man”. Daryl Hannah invece ha pubblicato su Instagram la foto di un gufo con la didascalia “someone’s watching over us…. love & only love”. Auguri?

2. IL FUNERALE DI ARETHA FRANKLIN

Più che una cerimonia funebre, un grande concerto-omaggio alla regina in bara dorata e tacchi rossi. A ricordare Aretha Franklin al Greater Grace Temple di Detroit c’erano, oltre a personaggi estranei al mondo della musica come Bill Clinton, Stevie Wonder, Ariana Grande, Chaka Khan, Jennifer Hudson. Non è mancata nemmeno la polemica anti-Trump, con il reverendo Sharpton che ha precisato, riguardo alle parole del Presidente che aveva detto che la cantante aveva lavorato per lui: “Aretha non prendeva ordini da nessuno a parte Dio. Lei ci resi orgogliosi, ha rappresentato il meglio della nostra comunità”.

3. SI SCIOLGONO GLI ORWELLS

Uno scarnissimo tweet – “Gli Orwells si sono sciolti” – ha comunicato la decisione presa dagli Orwells in seguito alle accuse di abusi sessuali che sono state mosse contro ben tre membri della band: Mario Cuomo, Henry Brinner e Grant Brinner. La band ha respinto le accuse, ma dopo aver cancellato un concerto nella loro Chicago, hanno annunciato lo scioglimento.

4. DEVON WELSH SULLE ACCUSE A MATTHEW OTTO

L’ex Majical Cloudz Devon Welsh ha parlato, in occasione dell’uscita del secondo album solista, delle accuse di molestie sessuali all’ex compagno di band Matthew Otto. Il musicista ha chiarito che non sono state le accuse la causa dello scioglimento ma i numerosi problemi di relazione fra i due, ma ha aggiunto: “lunga storia breve, credo assolutamente a chi lo accusa e sono molto consapevole del suo comportamento stressante e riprovevole ai recenti concerti”.

5. LAURYN HILL RISPONDE ALLE ACCUSE DI ROBERT GLASPER

Con un lungo post su Medium, Lauryn Hill ha risposto alle accuse di Robert Glasper, di cui vi avevamo raccontato qui. “L’arroganza e la presunzione”, si legge all’inizio, “che permette a qualcuno di pensare di conoscere tutti i fatti della vita e dell’esperienza di un’altra persona, è davvero e considerevolmente… presuntuoso”. Entrando nello specifico, la cantante scrive: “io sono l’architetto della mia espressione creativa. Nessuna decisione è presa senza di me. Ho assunto artigiani e tecnici che hanno suonato meravigliosamente, donato la loro esperienza tecnica, e tradotto il mio linguaggio in musica splendidamente realizzata. Queste sono le mie canzoni, i musicisti ci sono per il modo in cui suonano i loro strumenti. Cerco qualcosa di specifico nei musicisti, e assumo i migliori. Non tutte le band hanno quel qualcosa che cerco. Questo non li rende cattivi musicisti, solo diversi da quello di cui ho bisogno in quel particolare momento”. “L’album”, conclude, “ha ispirato molte persone e io apprezzo chiunque ne abbia fatto parte. Non sarebbe esistito nello stesso modo senza il loro coinvolgimento, capacità, duro lavoro, e il talento degli artisti/musicisti e dei tecnici, ma aveva bisogno della mia visione, passione, fede, desiderio, anima, cuore, e della mia storia”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 10
    Shares