A un anno da He’s Got The Whole This Land Is Your Land In His Hands, tornano i prolifici Joan of Arc con il ventiquattresimo album, intitolato 1984. Il nuovo disco della creatura di Tim Kinsella (già in Cap’n Jazz, OwlsMake Believe) uscirà il 1 giugno via Joyful Noise e vede in un ruolo sempre più di primo piano la vocalist Melina Ausikaitis:

All’inizio è genuinamente scioccante. Ma le canzoni qui sono una rivelazione, profonde ed esplicite come parabile. Profondamente in linea con la band, i testi di Ausikaitis sono ugualmente in equilibrio fra ironia, disperazione e testarda perseveranza. C’è sesso impacciato a casa della nonna. Ci sono bambini nella neve con occhiali da poliziotto e le scricchiolanti difese mentali dei ricordi d’infanzia. Ci sono case col tetto spiovente e cavalli bianchi. Ci sono camion che perdono i freni sulla collina alla fine della strada. Ci sono mucchi di profondamente utili consigli di auto-aiuto.

Questa è la tracklist:
01. Tiny Baby
02. Vertigo
03. Punk Kid
04. Maine Guy
05. People Pleaser
06. Psy-fi / Fantasy
07. Truck
08. Vermont Girl
09. Forever Jung

L’album è anticipato dal singolo Truck, che potete ascoltare qui sotto: