Il secondo album solista di Josh T. Pearson – dopo Last Of The Country Gentlemen del 2011 – si intitola The Straight Hits!, uscirà il 13 aprile per Mute ed è stato scritto in soli tre giorni e seguendo cinque regole, che il cantautore texano definisce “i cinque pilastri”:

1) Tutte le canzoni devo avere una strofa, un ritornello e un bridge.
2) Il testo deve essere lungo massimo 16 righe.
3) Devono avere la parola ‘straight’ nel titolo.
4) Il titolo deve essere formato da quattro parole al massimo.
5) È necessario sottomettersi alla canzone, sopra ogni altra cosa (“Tu fai quello che la canzone ti dice. Tu ti pieghi a lei, non lei a te.”)
Pearson aggiunge:

Negli ultimi anni ho imparato a ballare, a prendere le medicine, a fare l’amore…ho scelto la vita. Mi sono sbarazzato della barba, ho tagliato i capelli e ho iniziato ad indossare vestiti colorati. Ho bruciato tutti i miei idoli e durante questo processo ho realizzato che dovevo bruciare anche la mia reputazione, il più veloce possibile. Non amo essere chiuso in una gabbia. Non mi faceva andare avanti. Con questo album voglio allontanarmi dalla scrittura di brani lunghissimi con brani fatti per colpire dritto al punto. Dovevano essere tutti diretti, anche se non so se ho ottenuto correttamente l’effetto hit, ma ho pensato che fosse divertente definirlo un disco di hit dopo aver pubblicato solo un solo album solista in una vita passata a suonare.

Ancora in tre giorni, il disco è stato portato a termine dal tecnico del suono Matt Pence, dal batterista dei Lift To Experience Andy Young e da Daniel Creamer e Scott Lee Jr. rispettivamente alle tastiere e al basso. Le registrazioni sono state poi mandate nel Regno Unito per essere mixate da Ben Hillier.

Questa è la tracklist:
01. Straight To The Top!
02. Straight At Me
03. Give It To Me Straight
04. Straight Laced Come Undone
05. Damn Straight
06. Loved Straight To Hell
07. The Dire Straits Of Love
08. Whiskey Straight Love
09. A Love Song (Set Me Straight)
10. Straight Down Again!

Il primo singolo è Straight To The Top!, che potete ascoltare qui sotto: