dischi_aprile2017

di Giorgio Valletta

Da oggi iniziamo ad offrirvi una panoramica mensile sugli album più attesi e importanti in uscita nelle prossime settimane. Qui di seguito i venti titoli che abbiamo selezionato per voi fra quelli in via di pubblicazione durante il mese di aprile.

Venerdì 7 aprile

Arca_Arca 400

ArcaArca (XL)
È il terzo album del produttore elettronico di origine venezuelana, nel quale si cimenta anche al canto senza tradire la propria cifra emotiva disperata e decadente.

 

Blaenavon-Thats-Your-Lot

BlaenavonThat’s Your Lot (Transgressive)
Dopo cinque anni di attività e qualche EP arriva l’album di debutto del trio inglese, che esce dai confini dell’indie-pop per toccare territori folk e post-rock.

 

Clark - Death Peak

ClarkDeath Peak (Warp)
“Beauty Through Destruction”: così recita il comunicato stampa che accompagna l’uscita dell’ottavo album del produttore elettronico britannico, all’anagrafe Christopher Stephen Clark.

 

Father John Misty - Pure Comedy

Father John MistyPure Comedy (Bella Union)
Il terzo album di Josh Tillman, già batterista dei Fleet Foxes, attraversa temi come il progresso, la tecnologia, la fama, l’ambiente, la politica, l’invecchiamento, i social media e la natura umana.

 

Future Islands - The Far Field

Future IslandsThe Far Fields (4AD)
La band di Samuel T. Herring è chiamata alla conferma dopo l’exploit di Singles. Stavolta a prendersi cura del loro strano synthpop è il produttore John Congleton.

 

Joey Bada$$ - All-Amerikkkan Badass

Joey Bada$$All-Amerikkkan Bada$$ (Pro-Era)
Il secondo album per il 22enne rapper di Brooklyn – nonché attore nella serie tv Mr. Robots – è una potente e rabbiosa istantanea sulla realtà politica e sociale dell’America di oggi.

 

The New Pornographers - Whiteout Conditions

The New PornographersWhiteout Conditions (Collected Works)
Torna il supergruppo canadese guidato da A.C. Newman e Neko Case: la formula è sempre quella del cosiddetto power pop, pur con qualche momento eccentrico.

 

Timber Timbre - Sincerely, Future Pollution

Timber TimbreSincerely, Future Pollution (City Slang)
Sono scure e goticheggianti le tinte del nuovo album del quartetto canadese, che è stato registrato a Parigi e arriva a distanza di tre anni da Hot Dreams.

 

Ulver - The Assassination Of Julius Caesar

UlverThe Assassination Of Julius Caesar (House Of Mythology)
Al suo tredicesimo album, il collettivo norvegese confeziona un disco “pop”, intriso di influenze dark e wave, partendo da spunti come la morte della principessa Lady Diana.

Venerdì 14 aprile

kendrick lamar damn

Kendrick Lamar – Damn (TDE / Aftermath)
I contributi di U2, RihannaJames Blake, Dr Dre, Kaytranada e BadBadNotGood sono fra gli elementi già annunciati che compongono il quarto attesissimo album del rapper di Compton.

 

Little DragonSeason High (Because)
Il quartetto svedese – originario di Göteborg – guidato dalla di voce di Yukimi Nagano si conferma in equilibrio fra r&b e sofisticato pop elettronico dopo il precedente album Nabuma Rubberband (2014).

 

Sick Tamburo - Un giorno nuovo

Sick TamburoUn giorno nuovo (La Tempesta)
All’intreccio fra chitarre elettriche e sintetizzatori, ritmi incalzanti e melodie wave, la band di Gian Maria Accusani aggiunge qui la partecipazione di Motta.

Venerdì 21 aprile

actress-azd

ActressAZD (Ninja Tune)
La nuova fatica dell’atipico produttore elettronico inglese Darren J. Cunningham rispecchia “una nuova energia della sua identità” in un ideale viaggio in un mondo parallelo.

 

Joe Goddard - Electric Lines

Joe GoddardElectric Lines (Greco-Roman / Domino)
In vacanza dagli Hot Chip, il disco solista dell’artista londinese lo vede in bilico fra delizie da dancefloor e un’attitudine più pop e accessibile del solito.

 

Woods - Love Is Love

WoodsLove Is Love (Woodsist)
Dopo i lusinghieri riscontri di City Sun Eater in the River of Light, la band folk-rock-psych newyorkese si riaffaccia con un mini-album che attinge anche al jazz etiopico.

 

Venerdì 28 aprile

Feist - Pleasure

FeistPleasure (Universal)
Co-prodotto insieme ai suoi collaboratori di lunga data Renaud Letang e Mocky, è il disco più chitarristico e minimale finora per la cantautrice canadese.

 

Gorillaz-Humanz

GorillazHumanz (Parlophone)
De La Soul, Grace Jones, Benjamin Clementine, Danny Brown, Kelela, Jehnny Beth (Savages), Pusha T e Mavis Staples sono nella lista degli ospiti nel nuovo lavoro del progetto di Damon Albarn e Jamie Hewlett.

 

Mark Lanegan Band - Gargoyle

Mark Lanegan BandGargoyle (Heavenly)
La nutrita discografia del musicista di Seattle si arricchisce di un nuovo capitolo. Ad affiancarlo qui ci sono colleghi illustri come Josh Homme (Queens of the Stone Age) e Greg Dulli (Afghan Whigs).

 

Mew - Visuals

MewVisuals (Play It Again Sam)
Dopo l’abbandono del chitarrista Bo Madsen, l’indie band danese dopo il precedente + – (2015) è pronta a pubblicare il proprio settimo album, scritto durante l’ultimo tour.

 

Thurston Moore - Rock N Roll Consciousness

Thurston MooreRock N Roll Consciousness (Caroline)
Con i contributi di Debbie Googe (bassista dei My Bloody Valentine) e Steve Shelley, già batterista negli stessi Sonic Youth di cui Moore è stato figura centrale.