Alvin Lucier

Alvin Lucier, pioniere della ricerca sulla musica elettronica, portata avanti fin dagli anni ’60 e ’70, incontra l’Hangar Bicocca:  giovedì 9 ottobre, a partire dalle 19:30, lo spazio Pirelli ospiterà una serata interamente dedicata al maestro americano. Attualmente professore alla Wesleyan University, membro del fu collettivo Sonic Arts Union, può vantare sulle spalle collaborazioni eccelse che spaziano dall’artista Joan Jonas (attualmente in mostra all’Hangar) al neuroscienziato Edmond Dewan. Lucier si esibirà in un concerto a ingresso libero in occasione della mostra Papagaio, di João Maria Gusmão e Pedro Paiva. Alle 19:30, prima del concerto, sarà proiettato il documentario No Ideas but in Things – The Composer Alvin Lucier, di Viola Rusche e Hauke Harder, un ritratto inedito del musicista che racconta la sua vita e le sue opere, dall’inizio.

Qui sotto puoi vedere I am Sitting in a Room (1970) nella performance della Biennale Musica di Venezia del 2012: la composizione è considerata uno dei primi esempi di musica process based, mettendo al centro il processo di produzione del suono anziché il risultato finale. La voce del compositore, infatti, viene registrata più e più volte a catena, finché le proprietà della stanza in cui avviene l’azione interferiscono con la voce umana, trasformando il testo in elemento puramente acustico. Puoi ascoltare la registrazione in chiaro del 1980 qui.

Alvin Lucier
9/10/14 Milano – Hangar Bicocca