the weeknd letter

L’estate scorsa Geoff Barrow dei Portishead e the Weeknd erano stati sul piede di guerra: il primo aveva accusato il secondo di aver campionato senza permesso Machine Gun per inserirlo nel suo pezzo intitolato Belong To The World. Barrow affermava che l’artista aveva chiesto il permesso, e che i Portishead glielo avevano negato (vedete la foto più sotto della richiesta fatta da the Weeknd). La canzone di Abel Tesfaye è poi uscita, ma il musicista afferma che nella sua canzone c’è “appena una mera ispirazione a Machine Gun” e che quindi non ha campionato il pezzo.

Un anno dopo circa – ieri – , Geoff Barrow pubblica su Twitter la lettera con cui il manager di the Weeknd aveva chiesto di poter campionare la canzone. Forse lo ha fatto insinuando quindi che l’artista alla fine abbia usato lo stesso il pezzo, nonostante gli fosse stato negato il permesso. Il punto è: perché tirare fuori nuovamente la storia, a un anno di distanza?

Potete giudicare voi stessi la somiglianza tra le due canzoni, ascoltandole qui sotto dopo l’immagine.

the weeknd header