Le Savages, post-punk band londinese, hanno pubblicato un video per I Am Here, estratto dal loro album di debutto Silence Yourself, uscito nel 2012. Il video è stato girato in collaborazione con Pitchfork, ed è decisamente particolare: è stato infatti filmato usando la stessa tecnica impiegata dal compositore Alvin Lucier nel 1969 per il suo pezzo I Am Sitting in a Room. Nello specifico, Lucier si registrò mentre recitava il testo del pezzo in una stanza. Poi ascoltò la registrazione ri-registrandola nella stessa stanza, dalle casse da cui usciva il suono. Il processo venne ripetuto più e più volte fino a rendere la voce irriconoscibile.

Le Savages hanno seguito lo stesso processo, applicandolo ad I Am Here.

“È stato più che altro un esperimento. Questo processo non era mai stato applicato a una canzone, quindi non avevamo idea di cose aspettarci. Abbiamo diviso il processo in due giorni: uno per registrare la band, uno per registrare il suono nella stanza. Gemma Thompson e Johnny Hostile (che hanno co-prodotto il loro disco d’esordio) sono rimasti nello scantinato tutto il giorno mentre la canzone veniva suonata e registrata per 10 volte, e si sono resi conto di quanto la canzone si stesse disintegrando lentamente fino a diventare davvero astratta, ogni strumento che entrava nella cacofonia di questa sorta di nuovo ensemble orchestrale autonomo”.

Potete ascoltare delle versioni work-in-progress del pezzo, per rendervi conto dell’evoluzione del processo, su Pitchfork. Potete invece guardare il video di I Am Here qua sotto.