L’essenza degli amanti nel nuovo video dei Tin Woodman, in anteprima

Date:

(credit: Giulia Bartolini]

Il nuovo inno psichedelico dei Tin Woodman è dedicato agli amanti. Guarda il video in anteprima

Lovers è il nuovo singolo dei Tin Woodman, in uscita il 24 settembre 2021 su Retro Vox Records: un inno psichedelico all’amore e alla condivisione artistica, accompagnato da un video ricco di ospiti. Il duo – insieme al loro robot – era passato già da queste pagine in occasione di questa live session

Simone Ferrari (Simon Diamond), Davide Chiari (Dave The Wave) e Tin Woodman, il robot arrivato dalla città top secret di Wautah per diventare una rockstar, raccontano: “Nel corso dei secoli Gli amanti è stato uno dei titoli più utilizzati da un punto di vista pittorico. Ed eccoci qui a proporre un quadro sotto forma di canzone con un’idea di fondo di amore forte e tragico, quello di chi si ama e ferisce a vicenda. Un’idea a tratti stilnovista con un linguaggio urbano. Come una  fusion compositiva fra Dante Alighieri e i Beastie Boys, oppure una poesia del Cavalcanti letta da Dr. Dre. Il brano fornisce uno spaccato di redenzione del protagonista e una visione ‘angelica’ della donna, paziente come la Penelope di Odisseo e a tratti divina come la Beatrice del Sommo Poeta, quasi fosse una luce per l’ascensione artistica dell’amato“.

Il brano fonde alt hip hop, psych-rock, acid blues e art-pop in un’energica colata di amorosi sensi. Partecipano anche Michele Marelli alla batteria e un terzetto di ottoni, costituito da Dario Acerboni al sax, Luca Bonardi alla tromba e Davide Albrici al trombone, vero e proprio valore aggiunto a erigere un muro di basse distorte che si fanno spazio in maniera imperiosa. Queste collaborazioni rafforzano il concetto di condivisione artistica alla base di Lovers. 

L’attrazione verso l’arte, per i Tin Woodman, è infatti meravigliosamente fatale, ancor meglio se condivisa con spiriti affini, e sfocia in una stravagante pazzia d’amore distillata a gocce di canzoni. Ecco perché per il video di Lovers, girato presso il Moonwalk Studio di Brescia dal regista Marco Jeannin, la band bresciana ha chiamato a raccolta vari colleghi e amici, per un totale di ben quaranta artisti. Lo stesso Jeannin spiega:

Il video di Lovers contribuisce alla definizione del nuovo corso dei Tin Woodman, con un immaginario tra rap e glam, in bianco e nero, fatto di luci e riflessi argentei. Il concept riprende un certo tipo di clip fine anni Novanta/inizio Duemila, mettendo al centro l’alternanza tra la band e una serie di personaggi che dialogano con la lente dell’obiettivo, ritratti nell’atto di essere semplicemente se stessi, con le loro diversità. Personaggi, tra l’altro, scelti non a caso: si tratta di amici della band, certo, ma prima di tutto di artisti. Tanti musicisti, oltre a scrittori e performer. Persone che hanno davvero a cuore il progetto Tin Woodman, che credono nell’amore e che hanno dato vita a un’esperienza corale. Qualcosa che, di questi tempi, vale più dell’oro. Alla mia macchina da presa, il compito di immortalarli e farli diventare una sola voce, parte di un unico video. In una parola, Lovers

L’incredibile ed eterogenea lista degli ospiti che partecipano al video di Lovers schiera la band psych-kraut a/lpaca, Zannunzio (bassista e vocalist della band industrial-post-punk submeet, visual artist), la cantautrice Scerida, Fred (batterista della rock band The Lancasters), il compositore nu jazz-pop Stanthony, il giovane trapper 99Paranoie, il pittore Federico Divari, il duo sweet noise KICK, la noise indie band Listrea, l’alt-rock band Via dell’Ironia, Lorenzo Perteghella (chitarrista della band garage-punk Yonic South), Andrea Onofrio (batterista della band garage-psych Bee Bee Sea), la coppia formata dalla cantante e performer Wawa Sané e dal ballerino, performer e beatmaker Samoo, l’autore, saggista e sceneggiatore Andrea Fontana, il ballerino Mattia Pizzato – Yatri Harshil, il songwriter Fabio Dondelli (ex frontman di Annie Hall e Il Sindaco), il producer dream pop Loneriver (bassista di Jennifer Gentle ed ex frontman de Le Case del Futuro) e infine Alex Foolish (bassista dei The Ferrets). Qua sotto potete guardarlo in anteprima:

(credit: Giulia Bartolini]

Il nuovo inno psichedelico dei Tin Woodman è dedicato agli amanti. Guarda il video in anteprima

Lovers è il nuovo singolo dei Tin Woodman, in uscita il 24 settembre 2021 su Retro Vox Records: un inno psichedelico all’amore e alla condivisione artistica, accompagnato da un video ricco di ospiti. Il duo – insieme al loro robot – era passato già da queste pagine in occasione di questa live session

Simone Ferrari (Simon Diamond), Davide Chiari (Dave The Wave) e Tin Woodman, il robot arrivato dalla città top secret di Wautah per diventare una rockstar, raccontano: “Nel corso dei secoli Gli amanti è stato uno dei titoli più utilizzati da un punto di vista pittorico. Ed eccoci qui a proporre un quadro sotto forma di canzone con un’idea di fondo di amore forte e tragico, quello di chi si ama e ferisce a vicenda. Un’idea a tratti stilnovista con un linguaggio urbano. Come una  fusion compositiva fra Dante Alighieri e i Beastie Boys, oppure una poesia del Cavalcanti letta da Dr. Dre. Il brano fornisce uno spaccato di redenzione del protagonista e una visione ‘angelica’ della donna, paziente come la Penelope di Odisseo e a tratti divina come la Beatrice del Sommo Poeta, quasi fosse una luce per l’ascensione artistica dell’amato“.

Il brano fonde alt hip hop, psych-rock, acid blues e art-pop in un’energica colata di amorosi sensi. Partecipano anche Michele Marelli alla batteria e un terzetto di ottoni, costituito da Dario Acerboni al sax, Luca Bonardi alla tromba e Davide Albrici al trombone, vero e proprio valore aggiunto a erigere un muro di basse distorte che si fanno spazio in maniera imperiosa. Queste collaborazioni rafforzano il concetto di condivisione artistica alla base di Lovers. 

L’attrazione verso l’arte, per i Tin Woodman, è infatti meravigliosamente fatale, ancor meglio se condivisa con spiriti affini, e sfocia in una stravagante pazzia d’amore distillata a gocce di canzoni. Ecco perché per il video di Lovers, girato presso il Moonwalk Studio di Brescia dal regista Marco Jeannin, la band bresciana ha chiamato a raccolta vari colleghi e amici, per un totale di ben quaranta artisti. Lo stesso Jeannin spiega:

Il video di Lovers contribuisce alla definizione del nuovo corso dei Tin Woodman, con un immaginario tra rap e glam, in bianco e nero, fatto di luci e riflessi argentei. Il concept riprende un certo tipo di clip fine anni Novanta/inizio Duemila, mettendo al centro l’alternanza tra la band e una serie di personaggi che dialogano con la lente dell’obiettivo, ritratti nell’atto di essere semplicemente se stessi, con le loro diversità. Personaggi, tra l’altro, scelti non a caso: si tratta di amici della band, certo, ma prima di tutto di artisti. Tanti musicisti, oltre a scrittori e performer. Persone che hanno davvero a cuore il progetto Tin Woodman, che credono nell’amore e che hanno dato vita a un’esperienza corale. Qualcosa che, di questi tempi, vale più dell’oro. Alla mia macchina da presa, il compito di immortalarli e farli diventare una sola voce, parte di un unico video. In una parola, Lovers

L’incredibile ed eterogenea lista degli ospiti che partecipano al video di Lovers schiera la band psych-kraut a/lpaca, Zannunzio (bassista e vocalist della band industrial-post-punk submeet, visual artist), la cantautrice Scerida, Fred (batterista della rock band The Lancasters), il compositore nu jazz-pop Stanthony, il giovane trapper 99Paranoie, il pittore Federico Divari, il duo sweet noise KICK, la noise indie band Listrea, l’alt-rock band Via dell’Ironia, Lorenzo Perteghella (chitarrista della band garage-punk Yonic South), Andrea Onofrio (batterista della band garage-psych Bee Bee Sea), la coppia formata dalla cantante e performer Wawa Sané e dal ballerino, performer e beatmaker Samoo, l’autore, saggista e sceneggiatore Andrea Fontana, il ballerino Mattia Pizzato – Yatri Harshil, il songwriter Fabio Dondelli (ex frontman di Annie Hall e Il Sindaco), il producer dream pop Loneriver (bassista di Jennifer Gentle ed ex frontman de Le Case del Futuro) e infine Alex Foolish (bassista dei The Ferrets). Qua sotto potete guardarlo in anteprima:

(credit: Giulia Bartolini]

Il nuovo inno psichedelico dei Tin Woodman è dedicato agli amanti. Guarda il video in anteprima

Lovers è il nuovo singolo dei Tin Woodman, in uscita il 24 settembre 2021 su Retro Vox Records: un inno psichedelico all’amore e alla condivisione artistica, accompagnato da un video ricco di ospiti. Il duo – insieme al loro robot – era passato già da queste pagine in occasione di questa live session

Simone Ferrari (Simon Diamond), Davide Chiari (Dave The Wave) e Tin Woodman, il robot arrivato dalla città top secret di Wautah per diventare una rockstar, raccontano: “Nel corso dei secoli Gli amanti è stato uno dei titoli più utilizzati da un punto di vista pittorico. Ed eccoci qui a proporre un quadro sotto forma di canzone con un’idea di fondo di amore forte e tragico, quello di chi si ama e ferisce a vicenda. Un’idea a tratti stilnovista con un linguaggio urbano. Come una  fusion compositiva fra Dante Alighieri e i Beastie Boys, oppure una poesia del Cavalcanti letta da Dr. Dre. Il brano fornisce uno spaccato di redenzione del protagonista e una visione ‘angelica’ della donna, paziente come la Penelope di Odisseo e a tratti divina come la Beatrice del Sommo Poeta, quasi fosse una luce per l’ascensione artistica dell’amato“.

Il brano fonde alt hip hop, psych-rock, acid blues e art-pop in un’energica colata di amorosi sensi. Partecipano anche Michele Marelli alla batteria e un terzetto di ottoni, costituito da Dario Acerboni al sax, Luca Bonardi alla tromba e Davide Albrici al trombone, vero e proprio valore aggiunto a erigere un muro di basse distorte che si fanno spazio in maniera imperiosa. Queste collaborazioni rafforzano il concetto di condivisione artistica alla base di Lovers. 

L’attrazione verso l’arte, per i Tin Woodman, è infatti meravigliosamente fatale, ancor meglio se condivisa con spiriti affini, e sfocia in una stravagante pazzia d’amore distillata a gocce di canzoni. Ecco perché per il video di Lovers, girato presso il Moonwalk Studio di Brescia dal regista Marco Jeannin, la band bresciana ha chiamato a raccolta vari colleghi e amici, per un totale di ben quaranta artisti. Lo stesso Jeannin spiega:

Il video di Lovers contribuisce alla definizione del nuovo corso dei Tin Woodman, con un immaginario tra rap e glam, in bianco e nero, fatto di luci e riflessi argentei. Il concept riprende un certo tipo di clip fine anni Novanta/inizio Duemila, mettendo al centro l’alternanza tra la band e una serie di personaggi che dialogano con la lente dell’obiettivo, ritratti nell’atto di essere semplicemente se stessi, con le loro diversità. Personaggi, tra l’altro, scelti non a caso: si tratta di amici della band, certo, ma prima di tutto di artisti. Tanti musicisti, oltre a scrittori e performer. Persone che hanno davvero a cuore il progetto Tin Woodman, che credono nell’amore e che hanno dato vita a un’esperienza corale. Qualcosa che, di questi tempi, vale più dell’oro. Alla mia macchina da presa, il compito di immortalarli e farli diventare una sola voce, parte di un unico video. In una parola, Lovers

L’incredibile ed eterogenea lista degli ospiti che partecipano al video di Lovers schiera la band psych-kraut a/lpaca, Zannunzio (bassista e vocalist della band industrial-post-punk submeet, visual artist), la cantautrice Scerida, Fred (batterista della rock band The Lancasters), il compositore nu jazz-pop Stanthony, il giovane trapper 99Paranoie, il pittore Federico Divari, il duo sweet noise KICK, la noise indie band Listrea, l’alt-rock band Via dell’Ironia, Lorenzo Perteghella (chitarrista della band garage-punk Yonic South), Andrea Onofrio (batterista della band garage-psych Bee Bee Sea), la coppia formata dalla cantante e performer Wawa Sané e dal ballerino, performer e beatmaker Samoo, l’autore, saggista e sceneggiatore Andrea Fontana, il ballerino Mattia Pizzato – Yatri Harshil, il songwriter Fabio Dondelli (ex frontman di Annie Hall e Il Sindaco), il producer dream pop Loneriver (bassista di Jennifer Gentle ed ex frontman de Le Case del Futuro) e infine Alex Foolish (bassista dei The Ferrets). Qua sotto potete guardarlo in anteprima:

Redazione Rumore
Redazione Rumorehttps://rumoremag.com
Rumore è da oltre 25 anni il mensile di riferimento per la cultura alternativa italiana. Musica (rock, alternative, metal, indie, elettronica, avanguardia, hip hop), soprattutto, ma anche libri, cinema, fumetti, tecnologia e arte. Per chi non si accontenta del “rumore” di sottofondo della quotidianità offerto dagli altri magazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

La storia dell’Under Fest di Ravenna e il programma completo dell’edizione 2022

L'ottava edizione dell'Under Fest si svolgerà dal 29 luglio al 10 agosto a Ravenna

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi