• 338
    Shares

Hype Blog è il nuovo singolo di Agronomist degli Smania Uagliuns, di cui vi mostriamo il visualizer in anteprima

Hype Blog è il nuovo singolo di Agronomist degli Smania Uagliuns, prodotto da HLMNSRA, il producer siciliano di stanza a Londra noto per aver prodotto vari brani della rapper Flohio. I due si sono conosciuti a Londra nel 2011, quando anche Agronomist viveva da quelle parti: le esperienze condivise, soprattutto i party a Shoreditch, Elephant and Castle e Brick Lane, e la passione per la musica li hanno uniti e, dopo aver collaborato nel 2015 per un remix di un brano degli Smania Uagliuns, durante il primo lockdown hanno deciso di dare vita a questo brano, che Agronomist racconta così: “In un mercato quanto mai saturo dai continui tentativi di lanciare nuovi talenti, ho deciso di andare oltre ‘l’arte meme’ e di non inseguire gli algoritmi. Da mesi, infatti, sto lavorando a molta musica cercando di puntare sulla sostanza. Hype Blog fa parte di questa fase ma è completamente differente dagli altri brani che pubblicherò prossimamente. Questo è il bello delle collaborazioni: si fanno cose che da solo non faresti, cristallizzando così un particolare momento, una congiunzione astrale tra due artisti – in questo caso anche amici”.

Il visualizer di Hype Blog, che vi facciamo vedere in anteprima, è un lavoro collettivo realizzato a distanza da una “factory digitale” composta da cinque persone provenienti da mondi diversi ma confinanti come musica, comunicazione, moda, cinema e videomaking. “Non volevo un videoclip classico”, spiega Agronomist, “ma qualcosa di diverso e il visualizer, che è un formato abbastanza nuovo con immagini a corredo della musica, mi ispirava molto: lo trovo contemporaneo, differente, distensivo. La forma canonica del visualizer, in realtà, prevede un vero e proprio loop mentre io volevo ibridarlo con un video. L’idea, dunque, è mia e, successivamente, ci ho lavorato a compartimenti stagni, volutamente, con diverse persone, proprio per ottenere una sorta di pastiche/mix e ibridare gli stili. Le riprese sono infatti di uno sceneggiatore regista che si occupa di documentari, la color è di un altro regista, il fido Marco Pirrello, il montaggio di una giovanissima ragazza videomaker, lo styling di una ragazza che invece si occupa di moda. Sono stato colpito da lavori simili usati ultimamente da James Blake, Duckwrth e Jaden Smith tra gli altri. Il concept ruota intorno all’effimero dell’hype e della calma serafica di chi deve riuscire a ignorare il vocio e clamore esterni rimanendo impassibile, immobile, continuando a creare a dispetto di tutto”. 


  • 338
    Shares