• 20
    Shares

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 7 al 13 dicembre 2020

Rick Rubin in tribunale per aver violato la quarantena

Rick Rubin è stato denunciato per aver violato le regole della quarantena alle Hawaii, e dovrà presentarsi in tribunale il prossimo 9 febbraio: il produttore è stato beccato da un paparazzo mentre camminava sulla spiaggia di Anini Beach il 2 settembre, prima del termine delle due settimane di isolamento obbligatorie per chi arriva sull’isola da un altro stato, e rischia una multa di 5000 dollari o addirittura un periodo di detenzione.

Rubin, 57, who successfully filed a motion to legally change his name from Frederick Rubin to Rick Rubin in 2014, was…

Pubblicato da The Garden Island Newspaper su Giovedì 10 dicembre 2020

Bon Iver dona parte delle royalties a 2 A Billion

2 A Billion è la campagna di Bon Iver per sensibilizzare su disparità di genere, violenza domestica e abusi sessuali. Ora Justin Vernon ha annunciato che devolverà all’iniziativa il 5% di tutti i suoi futuri guadagni. “è tempo”, dice, “per chi ha grandi privilegi e piattaforme per amplificare le voci emarginate, parlare per le comunità private dei diritti, e restituire a chi lavora in prima linea per le grandi sfide del nostro paese”. It is time for those with ample privilege and large platforms to amplify marginalized voices, speak up for disenfranchised communities, and give back to those working on the front lines of our country’s greatest challenges.

Neil Young rinuncia alla causa contro Trump

Ad agosto Neil Young aveva fatto causa all’ex presidente Trump per l’uso dei suoi brani Rockin’ In The Free World e Devil’s Sidewalk durante i comizi. La causa è stata ora archiviata dal tribunale di New York su richiesta dello stesso artista, che non ha rilasciato dichiarazioni sui motivi della decisione.

I lavoratori di Nebuchadnezzar fanno causa a Kanye West

Non una ma due azioni legali sono state intraprese dai lavoratori dell’opera di Kanye West Nebuchadnezzar, andata in scena il 24 novembre all’Hollywood Bowl di Los Angeles che hanno accusato il rapper di ritardi nei pagamenti, di non aver rispettato le tariffe salariali e gli straordinari, e di non aver fornito i pasti e garantito pause adeguate. E meno male che era uno spettacolo cristiano.

https://www.youtube.com/watch?v=a0aXSrGfXVA

La figlia di Beyoncé e Jay-Z nominata ai Grammy a 8 anni

Quando sono state annunciate le nomination ai Grammy, lo scorso 24 novembre, c’è stata una dimenticanza che ora è stata corretta: si tratta di Blue Ivy Carter, figlia di Beyoncé e Jay-Z, candidata insieme alla madre nella categoria Best Video per Brown Skin Girl,  incluso nel visual album Black is king. Se si aggiudicasse il premio, Blue Ivy, otto anni, sarebbe la seconda più giovane vincitrice di un Grammy dopo Leah Peasall (2002).

[td_smart_list_end]

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 20
    Shares