• 11
    Shares

Forgotten Days è il nuovo album dei Pallbearer, in uscita il 23 ottobre per Nuclear Blast dopo tre album per Profound Lore. “Forgotten Days siamo noi che esploriamo ciò che è naturale per noi”, spiega il bassista/compositore Joseph Rowland. “Le canzoni mi dicono dove devo andare quando scrivo. Volevamo concentrarci su canzoni che fossero viscerali e piacevoli da suonare dal vivo e che il nostro pubblico avrebbe apprezzato. Stiamo anche tornando agli elementi più fighi e pesanti dei Pallbearer. Heartless era abbastanza ritmato e tecnico. Questo è un po’ più aperto, ti martella. Questo disco ha molti legami tematici con il nostro primo lavoro. Quando stavamo scrivendo Sorrow And Extinction, mia madre era malata terminale. Sono passati dieci anni da quando è morta. Mi ci è voluto tutto questo tempo per guardarmi bene dentro. Mentre scrivevamo Forgotten Days ero consapevole che fosse il momento di sedermi e cominciare a capire chi sono diventato”.

(La cover di Forgotten Days)


“Io e Joe abbiamo sempre scritto i testi separatamente”, aggiunge il cantante/chitarrista Brett Campbell, “Ma finiamo sempre con testi che sono collegati da un filo. Non sono sicuro del perché. Forse perché siamo stati a stretto contatto per molto tempo. Tra Heartless e Forgotten Days, siamo stati a casa per un lungo periodo di tempo. Credo che finalmente abbiamo avuto il tempo di riflettere. La memoria è un aspetto importante del nuovo disco. Il passare del tempo. Come cambiano le cose quando cambia la prospettiva. Il passato è stato davvero nel modo in cui lo ricordi?”

La tracklist di Forgotten Days:

01. Forgotten Days
02. Riverbed
03. Stasis
04. Silver Wings
05. The Quicksand of Existing
06. Vengeance & Ruination
07. Rite of Passage
08. Caledonia

L’album, prodotto da Randall Dunn (Sunn O)), Earth, Johan Johannson), è anticipato dal video della title track, diretto da Ben Meredith, che, spiega Campbell, “racconta la storia di uno sfortunato viaggiatore che si dirige troppo lontano e si perde nelle profondità dello spazio interiore ed esteriore. Che cosa è reale quando non ci si può fidare della propria mente?”.

Gli ultimi due dischi della band sono stati Foundations of Burden (che vi abbiamo fatto ascoltar in anteprime nel 2014) e Heartless (2017) sempre per Profound Lore Record.

Il primo video estratto dal prossimo disco potete vederlo qui sotto:


  • 11
    Shares