• 42
    Shares

Era uno dei dischi più attesi del mese e dell’anno: ora possiamo ascoltare Notes On A Conditional Form dei 1975, a cui abbiamo dedicato la copertina del numero di maggio.

Il quarto lavoro della band britannica, che si apre con le parole di Greta Thunberg e ospita anche featuring di Phoebe Bridgers e FKA Twigs, “è un po’ come un ritorno a casa”, ha detto Matt Healy a Mauro Fenoglio:

Il disco precedente ha più a che fare con il modo in cui comunichiamo con gli altri, in una società interconnessa. Notes è come una mosca nella mia stanza che finisce per ascoltare le mie preoccupazioni. E, certo, continuo a preoccuparmi di come vanno le cose nel mondo, ma il tutto avviene a un livello più intimo. Ci sono più cuore e ferite, e una nostalgia più personale che culturale

Notes On A Conditional Form potete ascoltarlo qui sotto:


  • 42
    Shares