Daniel Miller della Mute Records ricorda Florian Schneider, cofondatore dei Kraftwerk

Date:

Fra i numerosi omaggi di artisti ed etichette a Florian Schneider, il cofondatore dei Kraftwerk scomparso lo scorso 30 aprile, non poteva mancare il ricordo di Daniel Miller, fondatore della Mute Records, etichetta che deve moltissimo al sound e alla filosofia dei Kraftwerk e dell’elettronica: “è impossibile immaginare il panorama musicale attuale senza l’influenza dei Kraftwerk”, scrive Miller:

E non ci sarebbe la Mute senza i Kraftwerk. Non mi hanno solo ispirato, mi hanno aiutato a capire il processo di creazione della musica elettronica

Sono stato abbastanza fortunato da aver incontrato Florian in numerose occasioni nel corso degli anni e l’ultima volta, a Düsseldorf, mi ha mostrato il suo studio con grande passione e humour; mi ha mostrato degli strumenti elettronici risalenti a prima della guerra che aveva comprato all’ingrosso ma che non avevano mai funzionato.

Sono stato anche tanto fortunato da aver potuto acquistare il vocoder originale dei Kraftwerk da Florian. Era su eBay e ci siamo resi conto che stavamo parlando fra di noi solo dopo la vendita! Mi ha spiegato che il vocoder non aveva mai funzionato bene ma che se volevo me l’avrebbe spiegato davanti a una tazza di tè. Non siamo mai riusciti a prendere quella tazza di tè chiarificatrice, ma è diventata una battuta fissa fra noi.

La Mute manda le condoglianze alla famiglia di Florian, gli saremo eternamente grati per la sua straordinaria eredità musicale”.

Visualizza questo post su Instagram

In memory of Kraftwerk’s Florian Schneider – Daniel Miller | “It’s impossible to imagine the current musical landscape without the influence of Kraftwerk and there would be no Mute without Kraftwerk. They didn’t just inspire me, they helped me to understand the process of making electronic music. . I was lucky enough to have met Florian on a number of occasions over the years and the last time we met, in Düsseldorf, he showed me around his studio with a great deal of passion and humour; showing me pre-war electronic devices that he’d bought in bulk but that never worked. . I was also lucky enough to have been able to purchase the original Kraftwerk vocoder from Florian. It was through eBay and we only realised we had been talking to each other after the sale was agreed! He did explain that the vocoder never really worked properly but said that if I wanted to, he would explain it to me over a cup of tea. We never managed to have that explanatory cup of tea, but it became a running joke between us. . Mute sends our condolences to Florian’s family, we are eternally grateful to him for his remarkable musical legacy.” – Daniel Miller . . . #Kraftwerk #FlorianSchneider #DanielMiller #Mute #electronicmusic

Un post condiviso da MUTE (@muterecords) in data:

Redazione Rumore
Redazione Rumorehttps://rumoremag.com
Rumore è da oltre 25 anni il mensile di riferimento per la cultura alternativa italiana. Musica (rock, alternative, metal, indie, elettronica, avanguardia, hip hop), soprattutto, ma anche libri, cinema, fumetti, tecnologia e arte. Per chi non si accontenta del “rumore” di sottofondo della quotidianità offerto dagli altri magazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

Guarda il nuovo trailer del film su David Bowie Moonage Daydream

Moonage Daydream, il nuovo documentario su David Bowie diretto...

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi