• 13
    Shares

a cura di Luca Doldi

New Candys

9/1 Trenta Formiche, Roma – 10/1 La Mancha, Ruvo di Puglia – 11/1 Retronouveau, Messina

Quante band italiane che hanno avuto l’onore di suonare a KEXP conoscete? I New Candys sono una delle poche, pochissime, approfittate di queste tre date, prima che proseguano il loro tour per il Sud-Europa.

Julie’s Haircut

10/1 Ohibò, Milano – 11/1 Locomotiv, Bologna

Per una band indie italiana rimanere in attività per più di vent’anni è un miracolo. Se i Julie’s Haircut ce l’hanno fatta è perché hanno sempre spostato il limite della loro musica un po’ più in là ad ogni uscita. Sempre da non perdere.

Lorenzo Abattoir

9/1 Spazio Materia, Prato +Federico Dal Pozzo – 10/1 CA.OS, Modena

Performance sonora per scatola di fiammiferi, carbone, incenso e mirra. Se questa frase non desta in voi curiosità lasciate perdere, altrimenti non perdete questa occasione.

Daddy G

10/1 Magnolia, Milano

Avere una metà dei Massive Attack sul palco non capita tutti i giorni anche se è “solo” per un djset.

Giovanni Lindo Ferretti

10/1 Locomotiv, Bologna

Ogni parola su Giovanni Lindo Ferretti sarebbe superflua: vale sempre la pena vederlo dal vivo.

Pleiadees

10/1 Cox18, Milano – 11/1 Alberodonte, Rodengo Saiano (BS)

Nei Pleiadees ci trovate pezzi di Afterhours e di Zu, oltre che un impasto sonoro complesso fatto di elettronica, sperimentazione, jazz e molto altro. Curiosi? Dovreste.

Soviet Soviet

10/1 Covo, Bologna – 11/1 Colorificio Kroen, Verona

La migliore post-punk band italiana attualmente in circolazione? Due date per i Soviet Soviet, da non perdere in questo gennaio avaro di eventi.

Mai Mai Mai

10/1 Circolo Gagarin, Busto Arsizio (VA) – 11/1 Ekidna, Carpi (MO)

Il mondo di Mai Mai Mai è oscuro, fatto di suoni che arrivano dalle profondità della terra. Se avete fegato per immergevi nel nero più totale queste date sono per voi.

Handlogic

11/1 Ohibò, Milano

Un’altra data per gli Handlogic, una delle band più interessanti e attuali uscite negli ultimi anni.

Gazebo Penguins

11/1 Kessel, Cavriago – 17/1 Monk, Roma – 18/1 Bronson, Ravenna

I Gazebo Penguins fanno 15 anni, a chi sembrerà una vita fa, a chi invece sembrerà ieri, il modo migliore per ripercorrerli è durante le date di questo nuovo tour.

Vanarin

15/1 Ohibò, Milano

Non sono molte le band italiane che percorrono queste strade lastricate di pop colto e internazionale, ma i Vanarin sono senza alcun dubbio una delle migliori.

Zu

16/1 Cinema Massimo, Torino

Evento unico durante il quale gli Zu porteranno sul palco tutto il loro immaginario, fissato sull’ultimo album Terminalia Amazonia.

Giovanni Succi

17/1 Ohibò, Milano – 18/1 Chinaski, Buja (UD)

Prosegue il tour a supporto di Carne Cruda A Colazione di Giovanni Succi, con live di grande livello.

Dish-Is-Nein

17/1 Locomotiv, Bologna

Dietro il nome Dish-Is-Nein si celano i Disciplinatha, band che ha fatto la storia e non ha bisogno di presentazioni. Sono tornati con un nuovo progetto dai contorni elettronici e industrial, che a tratti ricorda il loro passato, ma mantiene un piede ben saldo nel presente.

Sinead O’Connor

19/1 Hiroshima Mon Amour, Torino

Finisce in bellezza questa puntata di Giglife, con un grandissimo ritorno sui palchi e soprattutto con una data unica di Sinead O’Connor a Torino.


  • 13
    Shares