• 327
    Shares

Su Instagram è apparso il profilo ufficiale dei Talking Heads

È vero, online è stato attivato il profilo Instagram ufficiale degli Talking Heads (non ancora autenticato), ma questa è la normalità al giorno d’oggi: avere un profilo Instagram, che tu sia band attiva o meno. Tra i profili seguiti, anche quello della Rhino, una delle maggiori etichette attive sul fronte delle ristampe.

Poi, chi lo sa. A noi, dall’ultimo incontro dal vivo avuto con David Byrne – in occasione della pubblicazione del suo album American Utopia – per la cover story del numero di Rumore di marzo 2018, durante l’intervista di Nicholas David Altea, ci aveva risposto così alla domanda: “Con gli altri membri dei Talking Heads sei in contatto? Vi sentite ogni tanto?”

Sento Jerry (il tastierista) ogni tanto, gli altri non tanto. Non gli piaccio affatto, ma va bene così

Insomma, quindi all’epoca delle sue parole, escluso il tastierista Jerry Harrison, i rapporti con gli altri – il batterista Chris Frantz e la bassista Tina Weymouth – erano, per così dire, inesistenti. Noi ci speriamo, ma non vogliamo illuderci e per ora ci riascoltiamo un inedito del 1976 sbucato fuori qualche anno fa e alcune primissime registrazioni del 1975.

Un annuncio vero e proprio però, pare esserci: un nuovo libro dal titolo Remain In Love, di Chris Frantz sulla storia dei Talking Heads sulla sua storia d’amore con la bassista Tina Weymouth, con la quale non solo ha formato una vita ma una seconda band, i Tom Tom Club.

Descritto così nel lancio del post: “Remain in Love è costellato di nomi memorabili dell’epoca: Grace Jones, Andy Warhol, Stephen Sprouse, Lou Reed, John Cale, Richard Hell, Twyla Tharp, Brian Eno, Debbie Harry e molti altri. Splendidamente scritto con dettagli vividi e coinvolgenti, il libro si sposta dalle stanze in cui sono state realizzate le canzoni – tra cui Providence, RI e il loft di Chrystie Street Frantz, Weymouth e Byrne – ai pasti consumati e agli abiti indossati, proprio alla dinamica di un lungo e complicato rapporto di lavoro con un frontman mercuriale. Con il senso del luogo e del tempo che ha caratterizzato il libro di Patti Smith, Just Kids, Remain in Love è franco e aperto come le autobiografie dei rocker Neil Young e Keith Richards

In attesa di capire cosa succederà, ci riascoltiamo Once In A Lifetime:


  • 327
    Shares