• 66
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. 
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri a gennaio 2019. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
Se tutto, al momento, ti sembra confuso, opaco, macchinoso, caro Ariete, non pensare subito che l’unica soluzione sia infilare i tuoi averi in una sacca, prendere il primo aereo per lo spazio e andare a bombardare pianeti ostili. È solo una fase transitoria. E, soprattutto, non offuscherà quello che si prefigura come un anno di grandi novità. Approfitta, allora, di questo primo mese dell’anno per fare pulizie e liberarti. E quando dico fare pulizie e liberarti, intendo zero sentimentalismi e tutta azione. Come il tuo spirito guida del 2019, l’impavida Beyoncé che, ai primi sospetti di sottrazione di denaro, non ci impiegò moto a indicare al padre-manager la porta.  

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
“Non hai bisogno di comprare una chiave di diamanti per aprire la serratura del mio cuore”. E neanche di scassinarla, Ariete. Il trucco è il seguente: apri il tuo cuore e anche quelli degli altri si spalancheranno.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
“Ricominciamo daccapo. Smettiamola di litigare sempre per le stesse vecchie questioni”. Ogni inizio anno è un nuovo inizio. Nessun proposito, ma tanta azione. Conservando un briciolo di prudenza.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Sei un puzzle di un milione di pezzi, sei complicato, sei spesso soggetto a cambiamenti di umore, sei un contenitore di imperfezioni che gli altri amano. Allora, per una volta, perché non restituire il favore? Ama gli altri, Ariete.

TORO
Qualche tempo fa, in un’intervista, Justin Timberlake ha rivelato di soffrire di un disturbo ossessivo compulsivo: tutto per lui deve avere un ordine, preciso, immutabile, confortante. Pare anche quando decisero di convivere lui e l’allora fidanzata Jessica Biel abbiano discusso a lungo sull’organizzazione degli spazi in frigorifero. Ora, Toro, inutile nascondere che il tuo 2018 è stato governato dal disordine e dal caos al punto da sembrare un episodio di Sepolti in casa, ma poiché, astrologicamente parlando, da bravo segno di terra anche tu tendi all’ossessivo compulsivo, ordina, incasella, disponi secondo un tuo schema, fai tutti i preparativi che ritieni necessari per far entrare armonia e prospettive. Anche l’universo si riordinerà.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Stai comodo? Sei pronto? Bene. Lascia entrare dentro di te il groove danzereccio e contagioso del tuo cielo e fai festa ancora per un po’. Chiudendo in un cassetto pensieri e ombre.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
“Lo stress è crudele, il successo è una bugia, il denaro va bene, ma tu sei speciale, a ogni livello”. Questa settimana sei al livello in cui vedi molto chiaramente chi sei e cosa vuoi. Allora, esci di casa a vattelo a prendere. Prima che qualcun altro ti anticipi…

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
“Nel mondo c’è tanta oscurità, ma io vedo in te il bello che è rimasto, bambina. E ciò che mi dai mi fa sapere che tutto andrà bene”. Se riesci anche tu a cogliere bagliori di luce nella notte più scura, sarai al sicuro.

GEMELLI
Prima che Tori Amos diventasse la Tori-Amos-Amos-che-tutti-conosciamo, nella seconda metà degli anni 80 è stata la fronwoman molto “rock” e molto cotonata dei Y Kant Tori Read, band di Los Angeles sotto contratto con una major discografica. Tutto sembrava procedere per il meglio, quando Tori, insoddisfatta, capì che quella band e quell’immagine che avevano creato per lei non avrebbe avuto lunga vita. Si può dire che il tuo 2018, Gemelli, è stato molto simile alla band di Tori, una promessa mai decollata, quindi metti da parte l’accanimento terapeutico e, piuttosto, perfeziona il cambio pelle, prepara le risposte e riprenditi te stesso e la tua vita. Sai che puoi farcela.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Lascia il 2018 nel 2018. è ora di iniziare un nuovo viaggio. Abbandona il porto e vai a vedere cosa realmente c’è nel vasto oceano. E ricorda di mandare una (anacronistica) cartolina.

Settimana 3 (15 -21 gennaio)
“Qualcuno dice che siamo stati in esilio. Ciò di cui abbiamo bisogno è fuoco solare”. Tu ce l’hai, Gemelli, usalo come più ti piace, ma usalo.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Gli inverni sono difficili. Alcuni inverni più di altri. Ma ce ne sono anche di lievi, leggeri. Con qualche momento più malinconico. In quella malinconia non crogiolarti, Gemelli. Usala per generare sorrisi.

CANCRO
Legame non è una parolaccia Cancro. E non è neanche un cappio. Tanto meno una gabbia. Che sia sentimentale, familiare o amicale è una sorta di ancora che ci tiene a terra, ci ricorda chi siamo. È una manifestazione dell’amore, in senso universale, qualcosa che combattiamo senza sapere di averne bisogno per navigare questo mare spesso agitato che è la vita. Allora, te lo dico con le parole di  Tom Waits – uno che in fatto di legami solidi e duraturi è un’autorità assoluta – è tempo per l’amore. Che vuol dire intrecciare, edificare, solidificare, relazionarsi agli altri senza pensare che abbiano un secondo fine. In breve, costruire (o rafforzare) il tuo cerchio magico, a cui giurare fedeltà nei secoli dei secoli.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
“Non ho mai visto il mattino finché non sono rimasto sveglio tutta la notte. non ho mai visto la luce del sole finché non hai spento la luce. Non ho mai visto la mia città finché non sono stato lontano per moltissimo tempo. Non mai ascoltato una melodia finché non ho avuto bisogno della canzone”. E tu, Cancro, cos’è che non ha mai davvero fatto?

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Qualcuno potrebbe chiedertelo, anche solo in un confronto acceso: stavolta chi sei? Chieditelo anche tu, con meno rabbia: chi sei? E, sei chi volevi realmente essere?

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
“Per loro natura aerei, treni, barche e autobus evocano un comune senso di malinconia, a meno che non hai una valigia, un biglietto e un passaporto e il carico che trasportano sei tu”. Come il protagonista di un intrigo internazionale… porta a casa la missione che ti affidano le stelle: realizzazione.

LEONE
Voglio dirti una cosa, Leone, mentre un anno di vittorie si conclude e uno nuovo, carico di promesse, inizia. Arriva, per tutti, un tempo per riposare. Per rallentare e lasciare che le cose seguano il loro  naturale corso. Che tradotto per te, sempre attivo segno di fuoco, significa: non strafare. Non cercare sempre di spingerti oltre i limiti per essere il primo della classe. Defilarsi, tornare per un po’ dietro le quinte, non è peccato mortale, non ti lascia nel dimenticatoio. Anzi, può essere il preludio a un ritorno in grande stile. Pensa ai teutonici Kraftwerk, soprattutto a Ralf Hütter: undici anni di pausa tra un disco e un ritorno in tour e lo stesso, immutato, entusiasmo dei fan. E, nessuno, ripeto nessuno ha mai parlato di “triste ritorno sulle scene”.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Immagina di essere il tuo personal computer. E immagina di programmarti al meglio per proiettarti nel futuro. Ti vedi bene? Allora smetti di immaginare e comincia a realizzare…

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
“Rigenerazione. Rilassamento. Idratazione. Alimentazione”. Se vuoi davvero tagliare per primo il traguardo dopo un arrivo in salita a oltre duemila metri, segui il mantra in quattro tempi dei ciclisti. Che non sono solo e sempre quei fastidiosi intrusi da carreggiata della domenica mattina…

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Sei lanciatissimo, sei intento a tessere reti, stringere mani, raccogliere idee e la cosa ti fa sentire come un modello di Calvin Klein dei 90. Continua così e non fermare la musica!

VERGINE
Essere te stessa anche senza giocare secondo le regole è per te generalmente un concetto piuttosto astratto e bizzarro, Vergine. Eppure, dopo le prove generali del 2018, hai capito che, tutto sommato, non è poi così impossibile mollare il controllo e trovare vie alternative, lasciare spazio alle incognite. Non sprecare questo (duro) lavoro. Non cercare per forza di piacere a tutti. Non sforzarti di tenere in piedi rapporti univoci. Non prendertele più per l’indifferenza e incapacità altrui. Vai per la tua strada, senza badare al giudizio degli altri. Fai come M.I.A., sperimenta con fierezza, mescola le carte in tavola, crea, indignati a voce alta, provoca. E mostra, finlamente il tuo lato badass.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
I’m someone’s shot of whiskey Not everyone’s tea”. La differenza non è solo nel contenuto alcolico delle due bevande. Sei per (pochi) palati fini e non per la massa affamata, Vergine. Lo sai, non cercare di combatterlo. Sei una mosca bianca, vivi le tue stranezze e la tua libertà.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
“Cresco, fermento, mi alleno per la guerriglia. Fate attenzione, fate attenzione lassù sul tetto”. Su quel tetto potresti esserci tu, Vergine, senza armi ma con la luce abbagliante di un successo che hai imparato, prima per necessità poi per scelta, a crearti da sola.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Per innamorarsi serve un cuore. Se l’anatomia non è un’opinione, il cuore è un muscolo, quindi per innamorarsi serve un muscolo. E un muscolo si allena. Quindi, bando alle ansie e paure e corri per direttissima in palestra!

BILANCIA
Sfoggiare orgogliosamente un calzino al ginocchio mentre tutti indossano calze a rete. Affermare con un sorriso compiaciuto di preferire Frank Sinatra a un concerto indie. Aggirarsi per le strade del mondo con un abitino anni 50 tra patiti dello sportswear griffato. E non per eccentricità finalizzata al riconoscimento tra la folla, ma come esercizio della libertà di scelta e rivendicazione di individualità. Bilancia, come già previsto negli ultimi mesi del 2018, la tua strada verso la serenità passa per l’espressione totale di te stessa senza nascondere più quello che ritieni non allineato con le persone che ammiri e a cui ti ispiri. Disallineati e, come l’impavido e super-super-super-cool Alex Turner, non aver paura di essere divisiva.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Roma, si dice, non fu costruita in un giorno. Non avere fretta, Bilancia, di (ri)costruirti. Non avere fretta di sconfiggere avversari e nemici. Non avere fretta di possedere, afferrare, conquistare. Mattone su mattone su mattone su mattone… ogni opera, con i suoi tempi, si auto completerà.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Esci da questo corpo! Ci sono volte in cui sei tu la tua peggior nemica. Non lasciarti condizionare dalla voglia di allineamento. Rompi gli schemi. Guida e non metterti in coda.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Qualche volta è necessario fare una passo indietro dalle luci della ribalta e starsene un po’ dietro le quinte. Anche perché, spesso, è proprio lì dietro che accadono le cose più entusiasmanti.

SCORPIONE
Ti racconto una storia, Scorpione. Circa tre anni fa una giovanissima e promettente cantautrice un po’ inglese, un po’ canadese e un po’ tedesca, Alice Merton, scrisse la sua prima canzone. Ne era orgogliosa ma i suoi discografici la accolsero con freddezza e scetticismo. Secondo la loro esperta opinione, se voleva raggiungere pubblico e diffusione radio-streaming, andava necessariamente modificata. Alice, in evidente disaccordo, non si piegò, li salutò cordialmente, fondò una sua etichetta personale e si votò al do-it-yourself. Quella canzone, No Roots, diventò immediatamente un hit planetaria. La morale della storia? Non lasciarti scoraggiare dai no quando credi di avere idee valide. Non aspettare sempre l’approvazione altrui, rimboccati le maniche e… fai da te. È l’anno giusto.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Hai certe parole infuocate sulle punta della lingua ma temi che lo scoppio bruci qualcuno? Prima che ustionino te, buttale fuori, liberale. L’effetto benessere è assicurato. Per evitare vittime, tuttavia, richiuditi solo in una stanza con porte e finestre serrate.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Ci sono momenti in cui dovresti davvero chiederti: perché tanta serietà? Anche se, come tutti, spesso non riesci a trovare un minimo di logica nella folle corsa al baratro del mondo, anche se vorresti a tutti i costi aggiustarlo secondo i tuoi pensieri, ogni tanto “getta al vento la cautela. “A ogni errore commesso segue una lezione da imparare”.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
C’è chi dice no. Ma quando tu sei convinto del tuo si, Scorpione, allora è meglio scendere in pista e iniziare a marciare. Li senti i tamburi di incoraggiamento in sottofondo?

SAGITTARIO
Se il tuo 2019 fosse un film, caro Sagittario, sarebbe senza alcun dubbio un dramedy indie su un ritorno alle radici. La colonna sonora, invece, sarebbe quella introspettiva di un Justin Vernon, aka Bon Iver, d’annata. Ossia del periodo in cui, senza più fidanzata e band, andò a trascorre da solo un inverno in un capanno nei boschi del Wisconsin e anziché cedere alla depressione e mettere fine alla sua esistenza, intrecciò demoni e creatività in una “danza” di successo. Dove voglio arrivare? Presto detto: se provi l’esigenza di tornare a esplorare panorami familiari, fallo pure senza pensare a regressioni e involuzioni. Lo sguardo nuovo ti farà cogliere dettagli rimasti sempre in ombra e segnerà l’inizio di nuovi capitoli.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
L’universo ti consiglia di aprire la mente, spalancare le porte della percezione, cercare, scandagliare, analizzare, valutare… e chissà che non arrivino le risposte che cerchi. E già che ci sei, se ci riesci, facci anche sapere che cosa mai è successo a Bon Iver all’interno 29.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Quando scopri che la risposta fondamentale alla vita, all’universo e tutto quanto non è un numero, né un immagine in bianco e nero, ma una serie di infinitesimali sfumature, adatterai la vista e sentirai una leggerezza tale da cancellare in un lampo anche quei chiletti di troppo regalati dai bagordi natalizi.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Tutti abbiamo un fardello, Sagittario, non sei il solo misero essere umano a sentirne il peso. Per cui, basta con lamentele da drama queen e datti da fare per posizionarlo in modo da non recarti troppo affanno.

CAPRICORNO
Un modello da seguire per il nuovo anno? Damon Albarn, amico Capricorno. E non per il suo sferzante sarcasmo british (o non solo per quello) o per la disinvoltura con quale sbeffeggia l’era moderna (in questo caso ti dico: se ti senti solo NON premere play), ma per la capacità con cui cambia, esplora, divaga, rimanendo sostanzialmente se stesso. Per te che rifuggi il cambiamento e la novità, è un esempio da seguire assolutamente. Le nuove esperienze, le sperimentazioni non significano per forza spersonalizzazione e chiusura netta con il passato, ma convivenza, pacifica, serena e molto soddisfacente. Sforzati di spostare l’asticella delle esperienze sempre più in là e vedrai che questo anno sarà ricco di sorprese.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Dimentica l’ozio invernale che impedisce di aprire gli occhi prima delle 8 del mattino. Metti la sveglia e “apri la porta a un’alba dorata”. Che è fatta di grandi meraviglie personali, spirituali, professionali e amorose.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
“Sono un uomo d’Inghilterra. Vuoi farti avanti e giocare? Hai mosso di nuovo il nero e io il bianco”. Se qualcuno mina la tua posizione, faglielo capire senza mezzi termini, Capricorno: sai giocare come e meglio di lui.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
“Quando il mondo è troppo alto, puoi saltare. Non cadrai, sei in buone mani. Ciò che ti regalerà una giornata, e come quei semi vivranno, è nelle tue mani”. Parola di Damon (e Brian).

ACQUARIO
“Giura fedeltà al computer più potente al mondo. La simulazione è il futuro”. Claire Elise Boucher non ha problemi a essere considerata “quella strana”. Camaleontica, in perenne evoluzione e innamorata di un futuro di intelligenze artificiali da accogliere in pace, viaggia sempre alla sua velocità e trasforma le sue visioni in arte, vivendole. Quanto alle tue di visioni, Acquario, è arrivato il momento di liberarle e, seguendo l’esempio di Grimes, trasformarle in qualcosa che ti dia pura gioia. Se nel 2018 hai dovuto sbrigare pratiche e liberarti di fastidiose incombenze, ora puoi permetterti leggerezza e lungimiranza. E nel recupero di rapporti (umani e non) lasciati in sospeso.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Sei finalmente libero, Acquario. Da te stesso e dalle tue insicurezze, in primo luogo. Sfrutta questa energia liberatoria per assorbire positività, costruttività, e se tieni a bada i demoni, il sole splenderà a lungo.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Uno dei segreti per vivere una vita serena e rilassata? Non fare determinate domande se sai già che le risposte potrebbero causarti grande agitazione. Per questa settimana, Acquario, meglio fare lo struzzo (o la farfalla) e rimanere comodo nella tua bolla.

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Cos’è questo strano coraggio che senti esploderti nel petto? Il Sole e Mercurio, che ti invitano a dire ciò che pensi, a lasciare andare cose e persone. Quelle importanti, torneranno. Il loro viaggio è un otto, inizia e finisce nello stesso punto.

PESCI
Cari Pesciolini, non c’è nulla di più irritante di un’appropriazione indebita del vostro operato, dei vostri pensieri, delle vostre amicizie-relazioni. Se finora avete reagito rimanendo in silenzio e sentendovi anche lusingati dall’essere presi a modello, in questo nuovo anno applicherete la tolleranza zero. Reagirete a moine, furbizia e sgambetti con ferma gentilezza. Proprio come hanno fatto Nancy e Ann Wilson quando nel 2008 hanno inviato una lettera di diffida all’allora candidata alla vicepresidenza USA Sarah Palin, rea di aver usato la loro Barracuda come colonna sonora della Convention Repubblicana, specificando che “I valori e punti di vista di Sarah Palin non ci rappresentano in quanto donne e americane”. Non azzannate, Pesci, ma fatevi valere.

Settimana 2 (8 – 14 gennaio)
Avete, Pesciolini, le capacità per risolvere ogni tipo di situazione. Allora “scuotetele, cambiatele, aiutatele”, insomma, fate qualcosa! Se non per il vostro bene allora per quello dell’umanità.

Settimana 3 (15 – 21 gennaio)
Diciamo che Urano e Marte sono i classici ospiti indesiderati che vengono, nel momento sbagliato, a svuotarvi il frigo mentre voi avevate ben altri programmi. Se è vero, però, che anche in situazioni a voi poco gradite, conservate un certo magnetismo allora usatelo per attirarli fuori dalla porta…

Settimana 4 (22 – 31 gennaio)
Credere di poter fare tutto da soli, diciamolo, è un peccatuccio di presunzione. Avere un alleato, invece, è una grande fortuna. Cercate alleati, Pesci. Anche solo per un aiuto a orientarsi tra le troppe offerte di un cielo generoso.


  • 66
    Shares