Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 10 al 16 dicembre 2018

1. M.I.A.Reload

Reload è il brano inedito che si può sentire sui titoli di coda del documentario MATANGI / MAYA / M.I.A., da qualche giorno disponibile per l’on demand. La canzone è stata scritta con Justin Frischmann degli Elastica, che ha anche realizzato il video, girato nel suo seminterrato nel 2004.

2. Giorgio PoiVinavil

Alzi la mano chi ogni volta che usa la colla vinilica si dà le istruzioni da solo imitando Giovanni Muciaccia. Fatto? Anche Giorgio Poi fa sicuramente parte del club, almeno a giudicare dal video, diretto da Zavvo Nicolosi, che omaggia il programma culto dei bambini creativi di tutte le età.

3. MarthaHeart is Healing

Un regalino di Natale dai Martha: insieme all’annuncio di aver firmato per la Big Scary Monster, hanno condiviso il nuovo singolo e video, che “forse vi riscalderà un po’ – questa è la stagione dopotutto. E se non vi piacerà non preoccupatevi, potrete regalarlo a qualcun altro il prossimo anno”. Ma noi diciamo che non avrete voglia di riciclarlo come un paio di calzini con le renne. Il video è diretto dal batterista Nathan Stephens-Griffin.

4. Teyana TaylorGonna Love Me (Remix) ft. Ghostface Killah, Method Man, Raekwon

Per questo nuovo remix del brano contenuto nell’ultimo album K.T.S.E., Teyana Taylor ha fatto le cose in grande, coinvolgendo tre membri del Wu-Tang Clan, che l’hanno “appesantito” e quasi raddoppiato in lunghezza. Il video è diretto e interpretato dalla stessa Taylor, che attraversa vari problemi di coppia con Ghostface.

5. Juliana HatfieldLost Ship

Diretto da Rachel Lichtman, Lost Ship è il video che anticipa il nuovo album di Juliana Hatfield, Weird, “un disco che parla di disconnessione e disagio. Spesso mi sento tagliata fuori dalle altre persone, dai miei sentimenti, dalla tecnologia, dalla cultura pop. Mi sento strana, mi sento come se stessi sognando la mia vita e dovessi svegliarmi prima o poi”.

6. Joey PurpAw Sh*t!

Il nuovo video del giovane rapper di Chicago è praticamente un inno alla spensieratezza e all’amicizia, in controtendenza rispetto a chi vorrebbe l’hip-hop chiuso in un recinto di rabbia e dissing. Diretto da Jason M. Peterson, vede a ballare e divertirsi insieme a Purp amici come Chance The Rapper.

7. Woman’s HourDon’t Speak

Secondo e ultimo album per gli Woman’s Hour, che hanno deciso di sciogliersi, ma non prima di aver dato un seguito al debutto del 2014. “Molte di queste canzoni”, raccontano, “sono state registrate come demo in una fattoria fuori Kendal all’inizio del 2015. Contengono pensieri, ricordi, ambizioni, paure e notti insonni che raccontano le nostre vite negli ultimi 3 anni. Sono lettere per voi, e una volta che hai spedito una lettera non puoi riaverla indietro”.

8. Rico NastyGuap (LaLaLa)

Nuovo video alquanto bizzarro per la rapper newyorkese, che diretta da Mario Kristian si ritrova in un ospedale, in quello che con tutta probabilità è il reparto psichiatrico, ad essere insieme dottoressa, paziente, infermiera, e un’intera compagnia di ballo. Effetto delle medicine? Può darsi.

9. Yves JarvisFruits of disillusion

L’artista precedentemente noto come Un Blonde ha annunciato l’uscita di un nuovo album con “una nuova identità”. The Same but by Different Means, titolo che suona piuttosto programmatico, uscirà a marzo, ed è anticipato da questo video dai toni soffusi, diretto da Colin Medley.

10. MèsaOh Satellity

La cantautrice romana torna con un nuovo brano, non incluso nell’album d’esordio Touché, e un video, diretto da Paolo Blarzino e Damiano Cioeta, che la vede suonare con diversi outfit e scenari coloratissimi, che danno la “leggera” impressione che qualcuno abbia amato molto l’ultimo lavoro di St. Vincent.