Il musicista algerino francese d’adozione Rachid Taha è morto a 59 anni per un attacco cardiaco. A darne notizia sono stati i familiari con un comunicato: “Suo figlio Lyes, la famiglia, i parenti, tutti i suoi amici e la sua etichetta Naïve, annunciano con rammarico e immensa tristezza il decesso dell’artista Rachid Taha avvenuto durante la notte in seguito a un attacco cardiaco a casa sua a Les Lilas”.

Artista simbolo del multiculturalismo, aveva iniziato la carriera come frontman dei Carte de Séjour e aveva raggiunto con una rilettura di Douce France di Trenet una fama che lo aveva portato fra l’altro a collaborare con i Clash, Patti Smith, Brian Eno e Robert Plant. Il prossimo 22 settembre Taha avrebbe dovuto esibirsi all’Opéra di Lione per il ventennale di Diwân, album di cover di classici della musica araba.