• 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 26 marzo al 1 aprile 2018

1. Soccer MommyCool

L’abbiamo già detto bentornati anni novanta? Nel caso vi fosse sfuggito, è ora di rimettere in auge i vestitini con gli anfibi. Ce lo fa presente anche Sophie Allison aka Soccer Mommy con questo video, diretto da Ambar Navarro e animato da Art Baby Girl, che lascia con l’istinto di andare a comprare Cioè.

2. SantiiOutsider (Explicit) ft. Rejjie Snow

“Ogni storia di una persona, di un pianeta, di una cellula, è infinitamente grande e infinitamente piccola”, racconta Santii del video di questo brano, frutto di una collaborazione nata su Facebook, “Questo è il nucleo attorno al quale ruota il video. Abbiamo cominciato con flash di immagini e sequenze, fino alla storia di una ragazza, la protagonista del video. Abbiamo cercato di guardare con freddezza tutto il suo mondo. Tenere insieme macro e micro era importante per riuscire a mantenere uno sguardo lucido, che mandasse in crisi anche le nostre certezze”.

3. Jo PassedMillennial Trash Blues

Il surrealismo non è morto, almeno per i Jo Passed e per il regista Justin Gradin, che dice di questo video: “Un incubo in punta di ciglia. Una discarica sdtrologica con fiocchi di neve che bruciano e una botola. Un adolescente selvaggio sveglio nel sogno di qualcun altro”.

4. StarsShip To Shore

Una dedica a un amico scomparso (il ristoratore canadese John Bil), con citazioni dei Cure e un video che è pura nostalgia. “Diligente e feroce nel suo amore per la vita”, dice Amy Millan dell’amico, “ha sempre condiviso il meglio di qualunque cosa. Quindi, per tutti noi che siamo persi nel mare in cerca di porti dell’amicizia, alziamo i bicchiari, balliamo, condividiamo i sentimenti”.

5. Tracyanne & DannyAlabama

Tracyanne Campbell dei Camera Obscura e Danny Coughlan dei Crybaby fanno un viaggio on the road solcando le mitiche strade d’America. Oppure no? In realtà, quella che attraversano è la Scozia, e ci sembra un’ottima idea per le prossime vacanze a basso budget: proveremo a girare per l’Abruzzo come se fossimo sulla Route 66.

SZABroken Clocks
Come passare in tre minuti a un incubo a un altro incubo, ovvero come essere svegliati alle sei di mattina in un campo estivo americano di quelli che somigliano più al servizio militare che a una vacanza, ed essere svegliati, o meglio soccorsi, la sera nel bagno di uno strip club. Il video è diretto dalla stessa SZA con Dave Meyers.

6. Carb on CarbNicole’s Express

Se state provando a bere meno caffè, non guardate questo video, che è un inno alla caffeina, un viaggio fra bar, autogrill, case, giardini, centri commerciali, con un unico comun denominatore: la tazza, tazze grandi, piccole, da asporto… il concept, spiega la band, è: “tutti i primi sorsi di caffè del tour autraliano filmati e montati”.

7. Wax IdolsMausoleum

C’è qualcosa di più post-punk di un video in un cimitero? Per una canzone intitolata Mausoleum? Hether Fortune lo spiega così: “Le bravate alla Monty Python fanno da contrasto allo scenario tetro e al contenuto della canzone: la vita va avanti dopo le tragedie, ma anche se impari a convivere col dolore della perdita, questo non va mai davvero via”.

8. Joe VictorSuperstar

Il nuovo estratto da Night Mistake dei Joe Victor è descritto dal gruppo come “l’alternativa retrò all’aperitivo moderno, una canzone da tramonto, una confessione di boria e vita notturna, uno studio musicale sul folk, il soul e i bee gees. Il video, diretto da Marco Riccardi, alterna scene in stile vlog a riprese del concerto all’Atlantico Live di Roma lo scorso 15 Dicembre.

Canzone fatta davvero per sollevare dai dolori, col suo morbido mood soul, e romanticissimo video che è praticamente un film, una storia d’amore di giovani belli e proletari in fuga nell’America profonda e selvaggia, e quando diciamo selvaggia la intendiamo proprio in senso letterale, e non diremo di più per non rovinare il finale.

E se non vi sono bastati questi video, qui potete guardarne altri (Giuda, Modern Studies).


  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share