• 12
    Shares

Il 13 gennaio 1968, Johnny Cash tiene uno storico doppio concerto nella prigione di Folsom, in California, luogo che tre anni prima aveva dato il titolo a una delle sue canzoni più iconiche, Folsom Prison Blues. La performance di Cash e della band formata da June Carter, Carl Perkins e i Tennessee Three, viene registrata e diventa un album live, At Folsom Prison. Ora, cinquant’anni dopo, quei concerti diventano il soggetto di un documentario. Il film, che non ha ancora un titolo e una data di uscita, è diretto da Thom Zimny, già alla regia di documentari su Elvis Presley e Bruce Springsteen. Realizzato con il supporto degli eredi dell’artista, parte dal concerto nel carcere per esplorare aspetti biografici e artistici, secondo le parole del regista:

Mentre la linea narrativa delle performance alla Folsom Prison sarà il punto fermo del film, ogni canzone della setlist aprirà una porta in una presentazione non lineare dello sviluppo emotivo, musicale e personale di Cash.


  • 12
    Shares