• 161
    Shares

Ieri è arrivata la notizia che nessuno si sarebbe aspettato: l’addio di Tom Meighan ai Kasabian. Le parole della band facevano intravedere qualcosa di graive: “Tom ha lottato con dei problemi personali che hanno condizionato il suo comportamento per un bel po’ di tempo e adesso vuole concentrare tutte le sue energie per rimettere la sua vita sui binari. Non commenteremo ulteriormente”.

Oggi arriva la notizia diffusa dalla BBC che Tom Meighan, l’ormai ex cantante della band, ha ammesso alla corte dei magistrati di Leicester di aver aggredito Vikki Ager, la ex fidanzata, la sera del 9 aprile. La corte ha anche ascoltato la testimonianza di un bambino che aveva assistito al fatto e ha contattato 999 per riferire che “stava avvenendo un incidente domestico”.

Secondo quanto riportato sempre dalla BBC, il procuratore Naeem Valli ha affermato che l'”assalto prolungato” ha lasciato la sig.ra Ager con lividi alle ginocchia, al gomito, alla caviglia e un arrossamento intorno al collo. Inoltre, secondo le testimonianze, Meighan “odorava pesantemente di sostanze tossiche” mentre aggrediva la ragazza.

Tom Meighan, secondo quanto scritto, inizialmente negò che fosse avvenuta l’aggressione, ma dopo aver visto i filmati, disse alla polizia che non poteva più guardarlo perché era “orribile”. Il procuratore Naeem Valli durante l’udienza ha comunicato che il bambino “sembrava in preda al panico e alla paura” mentre faceva la chiamata e si sentiva la vittima gridare “vattene, vattene”. Gli ufficiali descrivono all’arrivo nell’abitazione di aver visto la sig.ra Ager come “visibilmente turbata” mentre si dice che Meighan agisse “aggressivamente” e non fosse disposto a collaborare.

La sentenza lo ha condannato a 200 ore di lavori socialmente utili non pagati.

Infine è arrivato anche il post definitivo dei Kasabian sulla brutta storia:

**** Se anche tu o una persona che conosci è vittima di violenza o stalking, chiama il 1522 per farti aiutare o chiedere consiglio. Il numero gratuito è attivo 24 h su 24 (anche da cellulari) e accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto oppure potete chattare con una operatrice direttamente da  Trovi tutte le informazioni qui. ****


  • 161
    Shares