• 1
    Share

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 14 al 20 gennaio 2019

1. Xiu XiuPumpkin Attack on Mommy and Daddy

Diretto da Angela Seo e Anna Lian Tes, il secondo video girato per l’album in uscita a febbraio Girl With Basket Of Fruit è la continuazione del precedente Scisssssssors, e se il brano, scritto da Angela Seo con il contributo di Jamie Stewart e Elliott Reed, è oscuro e martellante, il video non è da meno.

2. Mille PuntiUna Stupida Follia

“Immagina i Tame Impala che fanno una cover di Alan Sorrenti”. Poi guarda il video: “Penso che il ballo sia il modo migliore per godersi fino in fondo la musica. In un certo senso, il progetto Mille Puntiè nato proprio per fare musica da godere ballando. E volevo che nel video si vedesse la bellezza di questa urgenza espressiva: niente coreografie, nessun ballerino professionista, solo un ragazzo che si libera ballando il suo pezzo preferito.”

3. NakhaneNew Brighton feat. ANOHNI

Con il suo recente album di debutto You Will Not Die, l’artista sudafricano Nakhane si è guadagnato schiere di fan illustri, fra cui Madonna e soprattutto Anohni, featuring in questo brano, che ha descritto la sua voce come “un lago di profonda espressività”.

4. Panda BearToken

Per il suo nuovo video, Panda Bear si è avvalso del contributo di Dean Blunt, che avrebbe addirittura “perso la ragione”, come si legge all’inizio della clip, fra le tante idee per la storia. Alla fine, la decisione più saggia: buttare via tutti i piani e divertirsi.

5. Strand of OaksWeird Ways

“Mentre stavo scrivendo queste canzoni”, racconta Tim Showalter/Strand of Oaks sull’album in uscita a marzo, “ogni giorno andavo a camminare sulla spiaggia ed ero completamente solo e sopraffatto dalla paura… ma poi ho realizzato che davvero non ci sono regole per quello che sei, cosa diventerai, o chi pensi di dover essere. Eraserland è questo. È la morte dell’ego, e la rinascita in chiunque tu voglia essere”.

6. Mike KrolWhat’s the Rhythm

“Una canzone bomba”, dice il regista. “Un grande artista. Volevo che questi due elementi andassero insieme per creare una pura estensione della canzone stessa. Volevamo riportare le cose a un approccio più diretto e, in tutta onestà, punk”.

7. Tiny RuinsHolograms

“Holograms è una conversazione in un certo senso, in cui una persona ipotizza che la tecnologia ci connetterà sempre di più. Che non saremo connessi solo emotivamente o mentalmente ma che i nostri corpi trascenderanno i limiti fisici e mortali grazie alla tecnologia. Per il video, diretto da Martin Sagadin, volevo un senso di desiderio per questo altro regno scintillante e colorato”.

8. Trae tha Truth – I’m On 3.0 (Official Video) (Feat. T.I., Dave East, Tee Grizzley, Royce Da 5’9″, Curren$y, DRAM, Snoop Dogg, Fabolous, Rick Ross, Chamillionaire, G Eazy, Styles P, E-40, Mark Morrison, & Gary Clark Jr.)

Ricapitoliamo: I’m On è un brano del 2011, con Big Boi, Wiz Khalifa, and Lupe Fiasco. I’m On 2.0 esce un anno dopo, con i featuring di Kendrick Lamar, J. Cole e Big K.R.I.T. E nel 2017 arriva la versione 2.0, con un parco ospiti lunga come la lista di invitati a un matrimonio. Normale che per riunirli tutti per il video siano dovuti passare altri due anni.

9. GaucheConspiracy Theories

“La loro musica”, si legge in un comunicato della Merge, che pubblicherà presto l’album di debutto della band di Washington, “ridefinisce la posizione delle donne, apparendo come un’ode alla bellezza e all’energia femminili. Un manifesto in forma di mitologia; ogni canzone un nuovo mito, una nuova possibilità di esistere nella società alienante e consumista, come una nuova religione, il culto della dea”.

10. Rustin ManJudgement Train

“I fratelli Marx in una versione musical di Apocalypse Now”: è Judgement Train, canzone e video, secondo l’ex Talk Talk. “Il protagonista del video è un po’ truffatore un po’ opportunista, fiducioso di poter raggirare Dio per vincere il suo posto in Paradiso. Poi si rende conto che non sta andando molto bene e Dio si è scambiato di posto con il diavolo. Alla fine, il tizio è battuto e capisce di avere molto in comune con il diavolo. Mi piace pensare che sia un lieto fine!”


  • 1
    Share