rick ross

Sono tempi duri per Rick Ross: il rapper di Miami era stato arrestato esattamente due settimane fa per possesso di marijuana; ma oggi ha deciso di alzare l’asticella facendosi incarcerare per minaccia aggravata, aggressione aggravata e (ciliegina sulla torta) rapimento. Insieme a lui dietro alle sbarre siede Nadrian Lateef James, suo bodyguard quarantaduenne.

Il reato sarebbe stato commesso il 7 giugno in una tenuta di Fayetteville, Georgia; acquistata lo scorso anno da Rozay dopo che era stata pignorata al precedente proprietario, l’ex pugile Evander Holyfield. Stando alle accuse, William Leonard Roberts II (vero nome del rapper) e la sua guardia del corpo avrebbero colpito la vittima, un uomo che stava eseguendo dei lavori nella villa, rompendogli due denti e ferendogli collo e mascella con una pistola. I due sono stati arrestati questa mattina dalle forze dell’ordine di Atlanta e hanno immediatamente chiesto di pagare una cauzione per poter rimanere in libertà vigilata fino al processo. Tale ricorso è stato puntualmente respinto, e di conseguenza Rick Ross e James dovranno restare in cella almeno fino all’1 luglio.

Sarebbe troppo facile fare dell’ironia sul fatto che prima di intraprendere la strada dell’hip-hop, William Leonard Roberts II facesse di mestiere la guardia penitenziaria. Per questo motivo noi preferiamo domandarci cosa starà pensando in questo momento il vero Freeway Rick Ross: noto spacciatore, scarcerato nel 2009, che ha ispirato il nome d’arte del rapper.