giglife17113011

a cura di Luca Doldi

Dopo un’apertura piena di femminilità e di stile, preparatevi a una scarica di violenza sonora fatta di metal e hardcore ma non spaventatevi perché andando avanti le vostre orecchie potranno “riposarsi” fra elettronica, cantautorato e anche classica contemporanea. Si è parlato molto delle defezioni in casa Afterhours, con ormai consueta pagina facebook  parodia a tema. In queste due settimane ci sarà un concerto di Roberto Dell’Era insieme a Diego Mancino, ma non vi preoccupate, il bassista degli Afterhours è ancora nella band (salvo sorprese dell’ultimo momento). Si è parlato molto anche di Edda, con discussioni su Facebook che dire accese è dire poco, che troverete più in basso con le prime date del suo tour. 

ST. VINCENT
lunedì 17 novembre, Milano – Alcatraz

st vincent header

Dopo Roma viene il turno di Milano ed è superfluo dirvi di andare a vederla, vero?

 

LAMB
17/11 Roncade (TV),  New Age Club – 18/11 Roma, Circolo degli Artisti – 19/11 Milano, Magazzini Generali

lamb

Se la voce di Lou Rhodes fosse filodiffusa nel mondo 24/7 non ci sarebbero più guerre ma avremmo il problema di uno spaventoso aumento delle nascite. Inoltre il lavoro di Andy Barlow nelle retrovie è sempre preciso, puntuale e azzeccato. Insieme dal vivo sono una coperta e un ombrello su questo novembre.

DRAGGED INTO SUNLIGHT
17/11 Bologna, Freakout Club – 18/11 Rimini, Sidro Club – 20/11 Milano, Lo-fi

dragged into sunlight

I Dragged Into Sunlight fanno parte del roster di Prosthetic Records, la stessa etichetta che ha messo in cassaforte i “nostri” Nero di Marte. Mischiano in parti uguali tutte le sfumature del metal estremo a partire dal black, il death, passando per lo sludge e arrivando fino al doom. Roba che fa sanguinare le orecchie.

HARDCORE SUPERSTAR
18/11 Livorno, The Cage – 19/11 Padova, Geox Live Club – 21/11 Romagnano Sesia (NO) Rock n’ Roll Arena – 22/11 Pinarella di Cervia (RA), Rock Planet

hardcore superstar

Anche se non vi sono mai piaciuti, vi consiglio di andarli a vedere perché gli  Hardcore Superstar dal vivo sono un treno in corsa impossibile da fermare. Se volete farvi investire avete ben quattro date per farvi del male.

MACHINE HEAD + DARKEST HOUR
mercoledì 19 novembre, Milano – Alcatraz

Machine-Head

I Machine Head dal vivo sono una garanzia. In quest’occasione, per asfaltare il pubblico hanno anche il valido aiuto dei Darkest Hour. Fossi in voi con un’accoppiata del genere non starei a casa.

NEVER SAY DIE TOUR con
TERROR +COMEBACK KID +STICK TO YOUR GUNS +MORE THAN A THOUSAND +OBAY THE BRAVE +NO BRAGGING RIGHTS +CAPSIZE
mercoledì 19 novembre, Bologna – Zona Roveri

terror

Qua non si scherza, c’è tutto il meglio dell’HC e metalcore mondiale concentrato in una sola serata divisa fra melodia e rabbia. Basta leggere i nomi, non c’è bisogno di dire altro.

CASA DEL MIRTO
19/11 Vicenza, Totem – 10/11 Roma, Le Mura – 21/11 Carpi (MO), Mattatoio – 22/11 Luzzara (RE), Marasma 51 – 27/11 Milano, Ohibò DEER WAWES PARTY +NIAGARA +AVEC SANS – 28/11 Napoli, George Best – 29/11 Benevento, Morgana – 30/11 Eboli (SA), Buatt

casa del mirto 1

Insieme a M+A e Drink To Me sono gli italiani  più esportabili e esportati, Still, l’ultimo disco, uscirà nel 2015 anche in UK, non prima di aver attraversato tutto il Paese per conquistarlo prima di espatriare.

WILDBIRDS & PEACEDRUMS
mercoledì 19 novembre, Milano – Biko

Wildbirds & Peacedrums

I Wildbirds & Peacedrums riportano la musica nella sua formula arcaica: ritmo e voce. Solo la batteria di Andreas Werliin che tesse una trama fittissima di ritmi sbilenchi e la voce di Miriam Wallentin che sostiene da sola tutto l’impianto melodico dei pezzi. Un progetto coraggioso e unico, che dal vivo ritrova la sua condizione ideale.

M+A
19/11 Milano, Tunnel – 29/11 Torino, Spazio 211 – 29/11 Roma, Secret Show

m+a

Se ancora non avete visto gli M+A dal vivo approfittate di queste ultime tre date del loro tour autunnale, prima che ce li rubino al di là delle Alpi, della Manica e dell’oceano.

OMOSUMO
19/11 Bologna, Locomotiv Club – 22/11 Milano, Salumeria della Musica

Onosumo

Gli Omosumo con il nuovo Surfin’ Gaza hanno perso quella componente industrial e schizofrenica che caratterizzava loro primo ep. Ora hanno un suono molto più internazionale e puramente elettronico, che li mette sul treno diretto all’estero sul quale sono saliti M+A, Drink To Me e Casa del Mirto. Un evoluzione interessante e matura che li rende una band da marcare stretta e non lasciarsi scappare.

JOHN GARCIA
20/11 Bologna, Locomotiv – 21/11 Roma, Init – 22/11 Mezzago (MB), Bloom

johngarcia

Una voce come la sua non si è  ancora riusciti a trovarne . John Garcia ha firmato la storia dello stoner con i Kyuss, ha scritto pezzi che ancora oggi sono riconosciuti da tutti come i più importanti per il genere. Ha continuato poi con Unida ed Hermano, ora è arrivato al suo primo disco solista, che partendo dalle sue radici, esplora nuovi territori con la stessa umiltà, la stessa onestà e la stesssa voglia di fare bene che lo ha contraddistinto per tutta la sua carriera. Andate a vedere John Garcia e gli vorrete bene come a un fratello.

MADBALL
giovedì 20 novembre, Milano – Legend Club

Madball

Se per caso vi fosse mancato qualcuno al Never Say Die Tour, potete rimediare subito il giorno dopo al Legend di Milano, da poco ristrutturato, con un altro grandissimo nome dell’hardcore mondiale, i Madball. Non mancate.

LAUREL HALO +KANGDING RAY +VON TESLA
venerdì 21 novembre, Marghera (VE) – Phobic Club

laurel_halo

 Pulse riunisce tre personaggi che vanno a scavare nel lato oscuro della techno. Laurel Halo ci indica la via, Kangding Ray ci porta nel suo tunnel illuminato dai visuals e in fondo, dove la luce non arriva mai, troviamo l’italiano Von Tesla.

SET IT OFF TOUR con
SLOW MAGIC +CRAFT SPELLS +ODESZA +BLUE AWAII +LINDSAY LOWEN +YUNG GUD
21/11 Segrate (MI), Circolo MAgnolia – 22/11 Roma, Lanificio 159 – 25/11 Bologna, Locomotiv Club

slow magic header

Una serata per scoprire o rivedere i producers e i progetti più interessanti e promettenti degli ultimi anni. Un tour che li ha portati in giro per tutta Europa, un disco appena pubblicato per Slow Magic e la sua maschera. Tre serate che promettono di essere un antipasto di alcuni artisti di cui molto probabilmente parleremo spesso nei prossimi anni. Una di quelle serate per dire “Io c’ero”.

EDDA
21/11 Bergamo, Druso Circus – 22/11 Torino, Blah Blah – 27/11 Neive (CN), Birrificio Citabiunda

STEFANO_EDDA_RAMPOLDI

Edda è tornato e con lui sono tornate le discussioni e le polemiche (spesso sterili) sul suo valore e sul suo ruolo nella musica italiana. È comunque innegabile che l’amore da una parte e l’odio dall’altra che muove questo artista non hanno eguali, e quello che mette sul palco è pura anima al 100% e una sensibilità fuori dal comune.

 RONIN
22/11 San Vito di Leguzzano (VI), Centro Stabile di Cultura – 26/11 Reggio Emilia, Arci Dinamo – 27/11 Genova, Teatro Altrove – 28/11 Torino, Spazio 211 – 29/11 Milano, Leoncavallo

ronin

È da poco uscito Adagio Furioso, il nuovo disco dei Ronin e per due mesi lo porteranno in giro per tutta Italia, approfittando del clima favorevole per apprezzare il loro western nebbioso. Ideali per i paesaggi padani, ma perfetti anche per gli inverni meno rigidi del Sud, visto che ormai la nebbia non è più così rara anche da quelle parti. Non perdeteveli perché è una band che merita tantissimo.

THE DRUMS
24/11 Segrate (MI), Circolo Magnolia – 25/11 Roma, Circolo degli Artisti

the drums

Dal vivo i the Drums sono molto più (post) punk  di quello che potete immaginare. Anche se il loro terzo disco è molto più elettronico e meno rock dei precedenti, non hanno perso quell’attitudine sul palco e ve lo dimostreranno in queste due date.

DIEGO MANCINO VS. ROB DELLERA
mercoledì 26 novembre, Milano – Arci Ohibò

diego mancino

Diego Mancino è forse il cantautore più sottovalutato della storia e non a caso ha firmato come autore alcune delle più belle canzoni italiane degli ultimi anni. Per questa occasione sfiderà a duello un suo grande amico, Roberto Dell’Era, bassista degli Afterhours ma anche cantautore, che fra l’altro ha collaborato spesso con Mancino. A supportare i due sfidanti ci saranno da una parte Dario Faini, altro grandissimo autore spesso in coppia con Diego e dall’altra Rodrigo D’Erasmo. Sarà una serata sorprendente, fidatevi.

UFOMAMMUT +Tons
giovedì 27 novembre, Torino – Lavanderie Ramone

ufomammut

In attesa dell’uscita del loro nuovo disco, gli Ufomammut sono stati chiamati per fare un test antisismico alle Lavanderie Ramone. Se non volete aspettare il prossimo tour, potrebbe essere l’unica occasione per vederli.

IL PAN DEL DIAVOLO
28/11 Torino, Officine Corsare – 29/11 Bologna, Covo

il-pan-del-diavolo

Ancora due date per il tour dei Pan del Diavolo che proseguirà fino a febbraio portandoli in giro per tutta la penisola. State all’erta perché potreste trovarveli a due passi da voi, non lasciateveli scappare.

A WINGED VICTORY FOR THE SULLEN
sabato 29 novembre, Bologna  – Locomotic Club

A_Winged_Victory_For_The_SullenA A Winged Victory For the Sullen è un progetto incredibile che porta la musica classica in nuovi contesti, la veste di elettronica e la fa suonare moderna e attuale come nessun altro. Colonna sonora per voli radenti e concerti che spalancano il petto.

PLAID +LUKE VIBERT
sabato 29 novembre, Bologna – Laboratorio Crash

plaid

La storia dell’elettronica racchiusa in una sola data. Plaid e Luke Vibert, non a caso tutti e due targati Warp, regaleranno una serata da assoluti fuoriclasse.

 RUSSEL HASWELL
sabato 29 novembre, Milano  – Erreci Studios
Russell Haswell 2

Un live set di Russel Haswell è qualcosa che va decisamente al di là di una performance canonica. L’artista inglese, per la prima volta a Milano, per i suoi live usa un software che ha creato lui stesso e non si ferma alla sola performance sonora, improvvisazione e coinvolgimento del pubblico sono parte integrante dei suoi set. Non perdetevi questo evento targato S/V/N.

 MAC DEMARCO
domenica 30 novembre, Segrate (MI) – Circolo Magnolia

mac demarco

Durante i suoi live non si può mai sapere cosa succederà, Mac DeMarco è indubbiamente uno degli artisti di cui si è parlato di più in questo 2014 e ha centrato il secondo miglior disco dell’anno per NME. Un’unica data da non perdere.