Back Row è il primo singolo che anticipa l’uscita del nuovo album dell’artista e attivista Evan Greer

Spotify Is Surveillance è il nuovo album dell’artista e attivista queer Evan Greer, in uscita via Get Better and Don Giovanni il 9 aprile, a due anni dall’ultimo she/her/they/them. “I modelli di business delle società Big Tech”, dice, “si basano sulla sorveglianza e sono fondamentalmente incompatibili con i diritti umani fondamentali e la democrazia. Spotify ama presentarsi come trendy, progressista e friendly con gli artisti, ma il suo modello di profitto si basa sulla raccolta dei nostri dati, sul monitoraggio delle emozioni e sull’utilizzo dei nostri profili comportamentali per arricchire gli inserzionisti. La società recentemente ha depositato un brevetto per un prodotto che monitorerebbe letteralmente i modelli di discorso e il tono di voce degli ascoltatori per consigliare musica (e, naturalmente, pubblicità). La musica dovrebbe riguardare i legami e l’esperienza collettiva, non la sorveglianza e lo sfruttamento.

Internet ha il potenziale di trasformare profondamente la nostra società in meglio. Come artista trans fuori dal mainstream, ho visto come la tecnologia abbia il potere di sollevare voci emarginate e promuovere la comunità e la solidarietà tra i musicisti, come abbiamo visto con iniziative come la Union of Musicians and Allied Workers e la loro campagna “Justice at Spotify”. Ma se permettiamo a un modello di business parassitario basato sulla sorveglianza e la manipolazione di dominare l’industria musicale, è chiaro che ciò servirà semplicemente a rafforzare ed esacerbare le forme di ingiustizia esistenti in un settore che è stato a lungo afflitto dalla supremazia bianca sistemica, dal patriarcato e dall’eterosessismo.

Ho intitolato l’album Spotify Is Surveillance non perché ogni canzone sia una diatriba contro il capitalismo della sorveglianza o la politica attuale, ma perché è un modo per sollevare la questione ogni volta che qualcuno clicca play, anche se è solo una canzone d’amore o una canzone su quanto mancano i concerti”.

Qui sotto potete sentire il singolo Back Row: