Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 14 al 20 settembre 2020

1. LE NOZZE DI THOM YORKE

Auguri a Thom Yorke, che ha sposato in Sicilia, a Bagheria in provincia di Palermo, l’attrice palermitana Dajana Roncione, dopo quattro anni di fidanzamento.

2. IL GELATO DI TYLER, THE CREATOR

Per la seconda volta, Tyler, the Creator ha collaborato con Jeni’s Splendid Ice Creams, con un nuovo gusto chiamato Pluto Bleu, “al gusto di arancia rossa con un tocco di mirtillo tropicale”.

3. LA CHITARRA DI LOVE WILL TEAR US APART ALL’ASTA

La Vox Phantom VI Special suonata da Ian Curtis nel video di Love Will Tear Us Apart è stata messa all’asta da Bonhams, dove ci si aspetta che venga battuta fra le 60 e le 80,000 sterline. La chitarra è stata suonata anche durante il tour europeo dei Joy Division del 1980 e, dopo la morte di Curtis, da Bernard Sumner in Everything’s Gone Green dei New Order e da Johnny Marr con gli Electronic.

4. DAVID BREWIS VS NOEL GALLAGHER

Il frontman dei Field Music, David Brewis, ha risposto via social a Noel Gallagher, che nei giorni scorsi si era espresso contro l’uso della mascherina: “ho scritto una canzone per Noel”, dice su Twitter, prima di eseguire un pezzo dal testo molto esplicito: “Oh Noel/It’s not about whether you catch it/You stupid knob/It’s more about if you’ve got it/Asymptomatically/And you pass it on/To somebody who dies/You stupid shit” (“Oh Noel/non si tratta di vedere se lo prendi/stupido cazzone/ma se lo hai/asintomatico/e lo passi/a qualcuno che morirà/stupida merda”).

5. NICKI MINAJ SCAGIONATA NELLA CAUSA CONTRO TRACY CHAPMAN

Nicki Minaj ha vinto la causa contro Tracy Chapman, che le aveva fatto causa nel 2018 per l’utilizzo senza permesso della sua Baby Can I Hold You nel brano Sorry, poi eliminato dall’album Queen. “Gli artisti di solito sperimentano prima di chiedere licenze ai titolari dei diritti e i titolari dei diritti in genere chiedono di vedere un’opera proposta prima di approvare una licenza”, ha detto il giudice nella sentenza, scagionando la rapper: “Una sentenza che sradichi queste pratiche comuni limiterebbe la creatività e soffocerebbe l’innovazione nell’industria musicale”.

6. LA TRANS METALLARA SATANISTA VINCE LE PRIMARIE REPUBBLICANE

Aria DiMezzo è praticamente l’incarnazione del nemico dei repubblicani americani: è trans, anarchica, satanista, metallara. Ma ha vinto le primarie per diventare sceriffo della contea di Cheshire, nel New Hampshire, proprio con il partito Repubblicano. Il suo intento, candidandosi con tanto di slogan “Fuck the Police”, era dimostrare la scarsa informazione degli elettori: “Anarchica. Transessuale. Libertaria. Fuck the Police. Talk gratuiti. Bitcoin. Chiesa satanica riformata. Black Lives Matter”, scrive, “È tutto lì. Niente di questo è un segreto. Non avrei potuto essere più schietta su chi sono o sulle mie posizioni. Nessuno di voi ha prestato attenzione alle elezioni di due anni fa, quando ho criticato Eli Rivera per non essere andato abbastanza lontano con la sua politica sull’immigrazione? Nessuno di voi si ricordava della transessuale alta un metro e ottanta che era candidata a sceriffo e poi al consiglio comunale? Il fatto è che non ve ne siete preoccupati. Vi siete fidati del sistema. Vi siete fidati dell’establishment. Vi siete fidati del partito. Vi siete sentiti al sicuro. Eravate sicuri che dovevano esserci alcuni meccanismi in atto per impedire che accadesse esattamente ciò che è appena accaduto”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.