• 15
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. 
– Ermete Trismegisto –

Cosa cantano gli astri a novembre 2019. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
“Sei pronto a saltare? Preparati a saltare”. Di grandi salti, Ariete, è piena la vita. Che, ormai dovresti saperlo, non segue mai un sentiero dritto e pianeggiante. Questo mese ti troverai davanti burroni, cascate, precipizi, ma non è il caso di farne un dramma: se Marte continua a farti dispetti sai rendergli pan per focaccia. Allora prendi la rincorsa e… salta. La linea divisoria tra paura e coraggio e sottilissima e se l’annienti, trasformando la prima nel secondo, tornerai padrone di te stesso, del tuo tempo, e della tua esistenza. Alcuni cicli vanno chiusi e bisogna guardare avanti con fiducia e positività. Ci son sempre altre storie da scrivere, altre esperienze da fare, altre opportunità da cogliere.

Settimana 2 (8-14 novembre)
I panni sporchi, come da copione, vanno lavati nella privacy della propria casa. In qualche rarissimo caso, tuttavia, possono anche rimanere un giorno in più in una cesta, Ariete. Perché arriva sempre un momento in cui “andare in Messico a bere margarita nel peccato”. Senza essere rintracciabili.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Il cielo questa settimana, Ariete, è il tuo chauffeur personale. Ti conduce dove vuoi, con chi vuoi. E se stai viaggiando su un fuoristrada nel bel mezzo di un deserto, ti evita tempeste di sabbia e cammelli, conducendoti senza traumi all’uscita.

Settimana 4 (22-30 novembre)

TORO
Secondo Jay-Z, uno dei superpoteri di Bono, leader degli U2, è la capacità peculiare di usare l’immobilità come movimento e riuscire a catturare sempre il suo pubblico. Non ha bisogno di ballare, dimenarsi, gesticolare. Ricordalo anche tu, ariete, stillness is the move, quando intorno a te ci saranno pressioni e inviti al movimento a ogni costo. Rimanere fermo è la scelta più coraggiosa che tu possa fare. Rafforza la tua capacità di osservazione e riflessione sia sul mondo esterno che su quello interno, affina l’arte di cogliere dettagli fondamentali che ai più sfuggono, allarga gli orizzonti esponenzialmente. Se proprio gli arti cominciano a formicolare, puoi sempre aprire la finestra e inebriarti di aria fresca.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“Pace e benedizioni si manifestano con ogni lezione imparata”, Toro. Dal momento che il Sole ti ha già creato in passato una serie di alti e bassi, susseguitisi alla massima velocità , sai già cosa fare. E sai già che, qualsiasi cosa accada, starai bene.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Se i pianeti si comportano come “dolci metà” iper-sensibili e iper-suscettibili, che mettono il broncio per un nonnulla, Mercurio viene in tuo soccorso. E le seccature svaniranno come insetti alla prima traccia di repellente.

Settimana 4 (22-30 novembre)

GEMELLI
Si dice che Prince abbia scritto Crystal Ball, traccia che apre l’omonima raccolta del 1998, in un momento di depressione e incertezza sul futuro come musicista in un settore sempre più dominato dalle leggi di mercato. L’unica fonte di gioia, a quanto pare, in quel periodo gli venne dalla ricerca dall’anima gemella, un proposito che gli creava una bella sensazione e la certezza che tutto si sarebbe messo a posto. Ci sono risposte che (ancora) ti sfuggono, Gemelli, tessere di un puzzle da diecimila pezzi che ancora non riesci a incastrare. Questo ti frustra, ti irrita, ti fa sputare sarcasmo sul prossimo come uno dei draghi di Khaleesi. Meglio imparare a conoscere i propri desideri, perché le sfere di cristallo, tuttavia, non esistono. Piuttosto esiste, come dimostra Prince, la forza di volontà, l’unica in grado di accendere luci nei tunnel.

Settimana 2 (8-14 novembre)
Il segreto per la felicità, Gemelli, che tu sia i coppia da tempo, nella fase “la di miele” o al primo appuntamento al buio, è: esporsi. Rendere manifesti segreti, verità e sensazioni. Ne gioveranno i rapporti e la tua sanità mentale.

Settimana 3 (15-21 novembre)
“Se sei libero, non vedrai mai muri. Se hai la mente sgombra non precipiterai mai in caduta libera”. Se poi fai anche esplodere creativamente all’esterno ciò che ti si agita all’interno, Gemelli, non avrai limiti.

Settimana 4 (22-30 novembre)

CANCRO
Non bisogna essere degli illuminati maestri zen per sapere che sorridere nelle avversità o nel bel mezzo di una tempesta di problemi ha l’effetto di una pozione magica. E sorridere, quando c’è il sereno, aiuterà ad innalzare il livello di felicità anche negli altri. Nel cuore di questo autunno, Cancro, dovrai fare entrambe le cose, perché sei la fune che tirano, agli estremi opposti, Marte e Plutone, in un gioco che piace solo a loro. Per non spezzarti, pratica l’autocontrollo, cerca di non esplodere se qualcuno non procede, in tutto e per tutto, alla tua stessa velocità, e affidati all’equilibrio. Tutto scorrerà senza grandi devastazioni. Se poi continui a sorridere i tempi della ripresa si dimezzeranno, e ogni problema svanirà.

Settimana 2 (8-14 novembre)
In un mondo difficile, con felicità a tratti ed eventi confusi che girano come una giostra impazzita, Cancro, tu devi essere una roccia. Fermo, imperterrito, con i piedi ben piantati a terra, dritto.

Settimana 3 (15-21 novembre)
“Oh, questa illusione che abbiamo in testa/ ci farà cadere in ginocchio / Allora, forza, lasciamola andare / E lasciamo che sia / Tu fai stessa / E io sarò me stesso”. Accada quel che accada.

Settimana 4 (22-30 novembre)

LEONE
In una vecchia intervista a Rolling Stone i Radiohead – e Thom Yorke in particolare – hanno paragonato al loro Paranoid Android alle grandi canzoni “multiparte” della storia del rock, da Bohemian Rapsody dei Queen a Happiness Is A Warm Gun dei Beatles. Quelle che accostavano stili diversi, umori diversi, idee diverse. Che da sole, probabilmente, non avrebbero funzionato ma saldate con maestria fanno il capolavoro. Quindi ti invito a riflettere, Leone, in questo novembre dominato da una cielo fastidioso ma non troppo: da una serie di limiti può nascere un’idea geniale, da una serie di contrattempi e doloretti, una gioia, dall’incertezza chiarezza. E, se sei ancora scettico, applica una regola matematica: negativo per negativo uguale positivo.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“Vuoi che ti ami con moderazione? Ti sembro una persona moderata?”. È vero, Leone, nessuno può ingabbiarti, o moderarti. E, allora, se proprio vuoi essere smodato, sii smodatamente umile.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Ti senti come una dancing machine, Leone. Bello, sexy, energetico e carismatico. Concediti pure un breve lampo di follia. Ma tieni sempre a bada la vanità.

Settimana 4 (22-30 novembre)

VERGINE
Lasciarti andare e lasciare andare per te, Vergine, sono missioni impossibili. Solo provarci ti fa sentire in colpa al punto che ti perdi, spesso, il meglio che questa vita bizzarra ha da offrirti. Ci sono momenti in cui però devi sforzarti di andare contro e oltre te stessa, di seguire i flussi, di alleggerirti, liberarti, aprirti all’immaginazione, di mollare il controllo, di “tornare alla gitana che eri”, per usare le parole di Stevie Nicks, fare quello che davvero ti piace senza rimorso, recuperare quell’innocenza infantile che ti fa guardare tutto, con senso di beata meraviglia e aprirti a tutte le nuove esperienze che un cielo mai così sereno ti offre, come in un Natale anticipato.

Settimana 2 (8-14 novembre)
La famiglia, qualsiasi forma e/o dimensione abbia la tua, Vergine, è la chiave per sciogliere la tua insofferenza verso la vita. E il prossimo. E la società. E la politica. E i furbetti al volante. E tutto l’universo noto e ignoto.

Settimana 3 (15-21 novembre)
“E le parole che non hai mai scritto, e le parole che non hai mai pronunciato si sono radunate e hanno bisogno di una canzone”. Mettiti all’opera, Vergine. Non vincerai un Grammy, ma cristallizzerai un passato che non deve più tormentarti.

Settimana 4 (22-30 novembre)

BILANCIA
Buste di carta e cuori di plastica / Sono tutti averi nel carrello della spesa / Questo è un addio / Ma ci rimane un’altra notte / Ubriachiamoci e andiamocene in giro / E facciamo pace con una città vuota / Possiamo sistemare le cose“. E, nel tuo caso, cara Bilancia, sistemazione vuol dire non lasciarti coinvolgere in battaglie che non sono le tue e/o in situazioni troppo complicate che rischiano di mettere a dura prova la diplomazia a cui tieni tanto. Il rischio è dire la cosa sbagliata al momento sbagliato alla persona sbagliata. Impara, invece, a praticare la sacra arte del distacco, come fossi un monaco buddista in cima all’Himalaya. Nulla ti tocca e nulla ti disturba. E sopratutto nulla interferisce col tuo campo di positività.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“Forse potresti trovare un momento, per elevare ciò che hai in mente. Ricreare per me e per te un piano generale solo per due”. Dove i due, Bilancia, sono te medesima e la persona che vorresti essere.

Settimana 3 (15-21 novembre)
“Spesso il silenzio dice molto di più del provare a ripetere ciò che è già stato detto”. Ci sono persone che percepisci distratte, distanti, Bilancia. Troppo sulle proprie, troppo silenziose. E poiché sei sei bravissima a leggere i silenzi, saprei comprendere, capire e trovare il grado di vicinanza perfetto.

Settimana 4 (22-30 novembre)

SCORPIONE
“Non si può trovare passione nel vivere in modo mediocre. Non accontentatevi di una vita che è meno di quello che siete capaci di vivere”. Nelson Mandela aveva ragione. La passione di certo a te non manca, Scorpione. Ne metti tata, a volte anche troppa, in ogni aspetto della tua esistenza. Questo mese appassionati a te stesso. Sali sul treno dell’amore e dirigilo nei meandri della tua anima. Illuminala e sollevala. Gioisci. Il cielo di novembre, con Mercurio alleato, è carico di movimenti, di flussi di novità che inaugurano una nuova stagione della tua esistenza e non puoi di certo viverla con il broncio, solo perché qualcuno ti ha (nuovamente) pestato i piedi e centrato proprio un callo.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“Non aver paura della tua rabbia. La mangerò con mostarda e vino. E le briciole tra i capelli, lavale via per bene con lo shampoo”. Nessuna paura, Scorpione. Neanche dei tuoi (mal)umori.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Un hobby, Scorpione, non richiede perfezione, solo sano divertimento. Prima lo comprenderai, prima potrai svuotarti, alleggerirti, svagarti. Anche solo scarabocchiando mostriciattoli informi su un foglio.

Settimana 4 (22-30 novembre)

SAGITTARIO
Scomodiamo pure Schopenhauer. “Chi ha giuste intuizioni in mezzo a cervelli confusi si trova come uno che abbia un orologio che funziona in una città dove tutti i campanili hanno orologi che vanno male. Lui solo conosce l’ora esatta, ma a che gli giova? Tutti si regolano secondo gli orologi della città che indicano l’ora sbagliata, persino chi è al corrente che solo il suo orologio segna l’ora giusta”. Tu vorresti invertire la rotta, Sagittario, ma non ci riesci e la cosa ti crea grande disagio. Allora provi ad allinearti, e il disagio cresce. Il mio consiglio? Usa la tua intuizione, il tuo sesto senso, solo per te stesso. Non avere paura di essere l’aritmia, la nota stonata. Esci dal coro. Non è importante avere la fila dietro. È più importante vivere secondo se stessi.

Settimana 2 (8-14 novembre)
Sei un rullo compressore. Schiacci impegni, scadenze, imprevisti e noie con sicurezza e nonchalance. Attento però a non prenderci troppo gusto. Potrebbe scapparci il morto. Metaforicamente parlando.

Settimana 3 (15-21 novembre)
“Sto alla grande, mi sento bene, e tu?”. Meno ruote da pavone e più immedesimazione, Sagittario. Il savoir faire ti eviterà imbarazzi e scivoloni.

Settimana 4 (22-30 novembre)

CAPRICORNO
L’abito non fa il monaco, Capricorno, ma a volte… aiuta. Prendi, per esempio, Nick Cave. Il suo motto è: “Metti a punto un look, rimanici fedele finché non diventa il tuo tratto distintivo”. Non a caso il suo classico, elegantissimo stile “tre pezzi” di alta sartoria, ispirato a un altro motto, “Vestiti sempre come se stessi andando al lavoro”, lo ha reso uno degli uomini più eleganti e più riconoscibili del rock. Per affrontare al meglio il prossimo arrivo di Giove, come un Babbo Natale in slitta pieno di doni, devi muoverti con un certo anticipo. Costruirti, limarti, migliorarti, mettere da parte le esitazioni e i dubbi, e illuminare le tue certezze. E, naturalmente, creare un look tutto nuovo, che rispecchi la tua ritrovata sicurezza.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“E tutti commettiamo errori, talvolta abbandonando ciò che ci fa bene. Io ho fatto quell’errore, e ora provo a riprendermi la mia amata”. Quale sia (stato) il tuo errore, Capricorno, correggilo.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Alcuni rapporti sono come un falò estivo. E, anche se non è nel tuo stile, “squarciare le gomme e tagliare i ponti” è un lusso limitato che puoi permetterti, senza rimpianto. Se ci riesci.

Settimana 4 (22-30 novembre)

ACQUARIO
Educazione. Informazione. Consapevolezza. Sono tutte condizioni necessarie per sopravvivere in una società che tende sempre a manipolare la verità per perseguire scopi meno nobili. Educazione. Informazione. Consapevolezza. Sono anche le armi che ogni essere umano, tu in particolare in questo crepuscolare Novembre, deve usare per seguire senza distrazioni inutili la propria rotta di vita. Ultimamente, Acquario, hai perso la concentrazione, il filo di ogni discorso, ti sei sentito smarrito e schiacciato da una serie di input contraddittori. È ora di mettere in atto una (re)azione, una riappropriazione. Sviluppare il tuo immenso potenziale umano, andare oltre i limiti e gli ostacoli, per brillare.

Settimana 2 (8-14 novembre)
Arrivi e partenze. Vicinanze e lontananze. Nulla di questo può (e deve) spaventarti, Acquario. Soprattutto se i fili invisibili che ti legano alla tua “cerchia”, al nucleo di persone che chiami “casa”, sono spessi e solidi.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Hai mai riflettuto sull’espressione “persona d’oro”? L’oro è un metallo estremamente malleabile e modellabile, ma allo stesso tempo robusto e resiliente, resiste agli acidi e non si ossida facilmente. È nobile e insostituibile. Consoci persone d’oro, Acquario? Se la risposta è sì, non fartele scappare…

Settimana 4 (22-30 novembre)

PESCI
“Dove sono andate a finire tutte le brave persone? / Continuo a cambiare canale ma non le vedo in TV / Dove sono andate a finire tutte le brave persone? / Abbiamo solo cumuli e cumuli di quello che abbiamo seminato”. Alla domanda di Jack Johnson, turbato dall’ostinato sensazionalismo delle TV nell’esaltare” i momenti più bassi dell’umanità, potresti rispondere tu, Pesci. Perché questo mese sarai tu la brava persona che vuole circondarsi di altre brave persone, per creare un esercito. Ti vuoi bene e vuoi un gran bene agli altri. E questo porterà una “magica armonia”, proprio simile a quella promessa dallo spot di una nota bevanda, tra vecchie amicizie recuperate, nuovi legami che fanno capolino. Insomma, non c’è che da festeggiare. E brindare.

Settimana 2 (8-14 novembre)
“Voglio uscire, davvero. Voglio uscire e smettere di vedere il giorno che vedi tu”. Hai voglia di novità, di guardare giorni diversi, di assorbire entusiasmo. Non frenarti per allinearti a chi è già frenato da tempo e non ha intenzione di cambiare velocità.

Settimana 3 (15-21 novembre)
Non esiste un modo giusto di innamorarsi, Pesci. Non esiste un manuale, un decalogo o una legge universale. Tutto capita come capita, senza una logica, senza preavviso. Ed è ballo così. Arrenditi.

Settimana 4 (22-30 novembre)


  • 15
    Shares