Rumore Week: che cosa ̬ successo questa settimana (19/8 Р25/8)

Date:

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 19 al 25 agosto 2019

Back

1. LA PLAYLIST DI OBAMA

Agosto è agli sgoccioli ma il caldo ancora picchia: non è tempo di mettere via la musica estiva, lo dice anche Obama, che ha preparato una delle sue playlist di stagione. Varia e figa come sempre. Poco dopo sono arrivati i ringraziamenti di Sharon Van Etten e della Jagjaguwar.

Back

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 19 al 25 agosto 2019

LA PLAYLIST DI OBAMA

Agosto è agli sgoccioli ma il caldo ancora picchia: non è tempo di mettere via la musica estiva, lo dice anche Obama, che ha preparato una delle sue playlist di stagione. Varia e figa come sempre. Poco dopo sono arrivati i ringraziamenti di Sharon Van Etten e della Jagjaguwar.

GIORGIO CANALI CONTRO I BAMBINI AI CONCERTI

Se fate parte della categoria di genitori che pensano che i bambini vadano educati presto alla musica e ai concerti, va benissimo, ma non portate i pargoli a un concerto di Giorgio Canali: durante una serata all’Edoné di Bergamo, l’ex chitarrista dei CCCP ha apostrofato con parole molto poco gentili un padre colpevole di tenere le sue due bambine troppo vicino agli amplificatori. Uno dei gestori del localelo ha criticato su Facebook dicendosi pentito di averlo invitato a suonare, “Ha detto testualmente”, ha scritto poi la madre delle bambine, “chi è la testa di … padre di questi bambini? Domani saranno sordi. Gli imbecilli non dovrebbero diventare genitori, ma il mondo è pieno di imbecilli”. Il musicista si è difeso scrivendo: “mettere dei bambini su un palco con un volume devastante come il nostro è una roba da deficienti. Mi fa incazzare moltissimo ogni volta che li vedo senza protezione messi davanti ad amplificazioni importanti e ogni volta che i genitori non capiscono al volo il problema ci litigo e continuerò a farlo”.

L’INGRATO A$AP ROCKY

Mandatory Credit: Photo by Lexie Moreland/WWD/Shutterstock (9881927h) Asap Rocky 4th Annual Clara Lionel Foundation Diamond Ball, Arrivals, New York, USA – 13 Sep 2018

Il caso A$AP Rocky sembrava chiuso, con il rapper riconosciuto colpevole di aggressione e condannato a pagare una multa, ma Trump ha ancora qualcosa da dire, o meglio ce l’hanno i suoi due collaboratori Darrell Scott and Kareem Lanier, che si sono lamentati per non aver ricevuto nessun ringraziamento per l’impegno speso dal presidente per far liberare Rocky, che ha causato quasi un incidente diplomatico con la Svezia. “La casa bianca”, hanno scritto al manager di quest’ultimo, “non ha chiesto niente. Non c’erano condizioni, ma la condizione mia e di Kareem era che tutto quello che chiedevo era un grazie”.

PETER MURPHY STA BENE

Qualche giorno fa, Peter Murphy aveva fatto preoccupare i fan dopo essere stato ricoverato per un infarto. Ora il musicista ha fato sapere di essersi ripreso completamente “In seguito al recente episodio di New York”, scrive in un comunicato, “con l’infarto e il ricovero al Lenox Hill Hospital e dopo essere passato per i rigori della terapia intensiva, sono molto felice di dire che mi sono ripreso completamente”. Seguono ringraziamenti al “superbo team di medici, specialisti, infermieri. Anche il mio manager Brian Lowe e la mia assistente Chantal Thomas hanno contribuito a salvarmi la vita e non potrò mai ringraziarli abbastanza. Voglio dire grazie anche a tutti gli amici e i fan che mi sono stati vicino. E soprattutto ai miei compgni Bauhaus”.

IL CANCRO DI EDDIE MONEY

Brutte notizie invece per Eddie Money (cantante, chitarrista, sassofonista e compositore statunitense), che ha scoperto di avere un cancro all’esofago al quarto stadio: “pensavo di fare un semplice check-up”, scrive il musicista settantenne, “e il medico mi ha detto che ho il cancro. Abbiamo scoperto che è al quarto stadio e si è diffuso al fegato e ai linfonodi e anche allo stomaco… mi ha colpito molto, molto duramente”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 19 al 25 agosto 2019

5
LA PLAYLIST DI OBAMA

Agosto è agli sgoccioli ma il caldo ancora picchia: non è tempo di mettere via la musica estiva, lo dice anche Obama, che ha preparato una delle sue playlist di stagione. Varia e figa come sempre. Poco dopo sono arrivati i ringraziamenti di Sharon Van Etten e della Jagjaguwar.

Back

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

La storia dell’Under Fest di Ravenna e il programma completo dell’edizione 2022

L'ottava edizione dell'Under Fest si svolgerà dal 29 luglio al 10 agosto a Ravenna

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi