• 29
    Shares

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 13 al 19 luglio 2020

1. TravisValentine

Anche il nuovo video è stato diretto da Fran Healy, che spiega: “L’idea è venuta dal testo, ‘If I lie here, I might die here, I may lay here for a while’. Mi sono visto steso a terra per tutta la durata visto dal nostro drone e forse con cose che succedevano mentre ero steso lì. Da lì si è ingrandito fino ad avere luci e una seconda videocamera. Di nuovo, il Covid-19 ha reso le riprese difficoltose e non poter girare con la band ha significato prima fare acrobazie vestito da fantasma e ora questo, in cui sembrano guerriglieri urbani con i loro passamontagna, le ombre e gli abiti neri!”

2. Ed HarcourtDrowning In Dreams

Dopo Beyond The End, Monochrome To Colour è il secondo album strumentale di Ed Harcourt e ha, spiega lui, “sicuramente un senso di esplosione ed euforia. Una cosa importantissima per me è la melodia. Sono cresciuto suonando Mozart e Beethoven. La melodia è la cosa centrale”.

3. Ethan P. FlynnEverybody’s Dying To Meet You

Scritto durante il mese di aprile 2018, a Los Angeles, nel bel mezzo della sua trasformazione nell’età adulta e professionale Everybody’s Dying To Meet You èil singolo scelto per presentare il debutto ufficiale del cantautore, che in questi anni ha collaborato con Jeshi, TTY, Jockstrap, Vegyn, Slowthai, Celeste e Black County, New Road e FKA twigs.

4. Hola la PoyanaBeing the odd one out

“L’origine del pezzo è vecchissima”, spiega il cantautore cagliaritano Raffaele Badas, “diversi anni fa avevo ‘creato’ una base elettronica piuttosto rudimentale con un vecchio programma, aggiungendo poi un piccolo giro di xilofono registrato con il microfono di Windows; l’idea era quella di sostenere il giro di chitarra e aggiungere un elemento diverso dal solito alla mia musica. Quando poi ho deciso di registrare il brano in studio e includerlo nel nuovo disco, insieme a Simone (il produttore) abbiamo provato ad assoldare qualcuno per rifare la stessa base, ma in modo più professionale. Tralasciando il fatto che la base originale era contenuta in un hard disk di un PC bruciato e che per recuperarla ho dovuto attraversare i meandri della tecnologia cinese, abbiamo provato a mixare il pezzo con la base professionale senza ottenere nessun risultato, il brano infatti ‘cammina’ solo con la sua base originale e qualsiasi tentativo di abbellimento ha portato solo a una sostanziale perdita di dinamica. Dopo alcuni mesi e diverse battaglie perse, abbiamo deciso di tenere la base fatta da me e scartare la versione pro”. Il video, realizzato da Framebyframe Studio di Venezia, è ispirato al cartoon Pingu.

5. Blanco WhiteChasing Dials

“Questo è l’ultimo pezzo di Javier Lara per l’album”, spiega Josh Edwards aka Blanco White, “ha creato un video per ogni canzone e ho amato tutto quello che ha fatto. Questo è stato girato con un permesso speciale durante il lockdown in Spagna. Sapendo questo, quando l’ho visto la prima volta i paesaggi deserti mi hanno ancora più impressionato”.

6. An Early BirdRacing Hearts

“È una canzone che affronta un tema che mi fa pensare molto”, racconta Stefano De Stefano, “Le distanze tra due persone che si cercano in qualsiasi modo. Canzoni. Lettere. Tentativi. Guerre a distanza. Ma cosa significa poi distanza? Per noi tutto ha una misura. Siamo abituati a quantificare ogni cosa. L’amore e la vita si possono misurare? Siamo cuori che scoppiano di passione. Abbiamo bisogno di un semplice atto di fede verso l’altro per rendere qualcosa davvero memorabile. Incommensurabile.”

7. Bob Moses & ZHUDesire

Tom Howie e Jimmy Vallance tornano con l’EP Desire, sei tracce che “rappresentano un racconto d’amore per l’era digitale: gli aspetti positivi e le insidie dei desideri umani, soprattutto in questi tempi ultra-tecnologici”. La title track è una collaborazione con il musicista elettronico ZHU, accompagnato da un video interattivo diretto da Owen Brown (dell’ageniza creativa CTRL5) con le animazioni a cura di Airplan Studio. Premendo un pulsante, lo spettatori può passare da mondi di ‘piacere’ a mondi di ‘dolore’ manipolando un cuore pulsante in un fuoco ardente, un rossetto in un proiettile, la gioia in disperazione.

8. Selah SueAlways-Cosmo

Nel nuovo video, l’artista belga decide di esprimere tutto il suo amore per la famiglia mostrandosi in una situazione più intima che mai, in compagnia dei figli, anche nell’atto di allattare l’ultimogenito.

9. Tkay MaidzaDon’t Call Again ft. Kari Faux

“‘Don’t Call Again è la conversazione che avrei voluto poter avere nelle mie relazioni negli ultimi anni (sia romantiche che non). Batterti per te stesso può essere difficile quando sei così vicino a qualcosa. Quando abbiamo completato il brano, ho pensato che Kari sarebbe stata perfetta perché è così vera quando parla di rapporti. Sono felice che abbiamo fatto una canzone insieme durante la pandemia. Sarebbe stato figo girare il video con Kari ma il Covid ha bloccato me in Australia e lei in Arkansas. Così abbiamo investito in green screen e fatto nelle nostre camere un video ispirato agli anni 70”.

10. The WaterboysThe Soul Singer

Registrato durante il lockdown nello studio di casa di Mike Scott a Dublino, il nuovo lavoro dei Waterboys – al tempo stesso il disco finale di una trilogia con Out Of All This Blue e Where The Action Is, e una nuova partenza – riunisce tutti gli elementi caratteristici della band, popolando i brani di leggende soul, stelle del cinema di Hollywood, maniaci non pentiti, fuorilegge e mistici del XX secolo.

Qua puoi guardare gli altri video usciti in questa settimana.


  • 29
    Shares