Esattamente vent’anni fa, il 9 settembre 1998, moriva a 55 anni Lucio Battisti. Il cantautore probabilmente più trasversale della musica italiana, capace di guadagnarsi fama nazional-popolare e intergenerazionale e favori della critica (a volte, come accade di frequente, in ritardo) grazie a un talento a dir poco raro nell’unire “canzonetta”, sperimentazione ed esplorazione dei più diversi mondi musicali. Mentre continuano tributi e ricordi dall’ambiente musicale e non – anche il presidente Mattarella gli ha reso omaggio –, arriva anche la notizia che Sony Music pubblicherà il 14 settembre Lucio Battisti come non l’hai mai visto, la raccolta di tutti gli album originali in formato Vinyl Replica, riprodotti in altissima qualità dai master originali restaurati e rimasterizzati, e per la prima volta in CD Lucio Battisti Vol.2, pubblicato nel 1970 solo in musicassetta.

Intanto, qui sotto potete ascoltare l’ultima intervista, rilasciata nel 1979 a Radio Svizzera Lugano, in cui fra l’altro parla del rapporto difficile con la stampa, e vedere l’ultima apparizione televisiva, nel 1980 alla Televisione svizzera tedesca con Amore mio di provincia, contenuta nell’album Una giornata uggiosa.