Thom Yorke, ospite alla Festa del Cinema di Roma, dice di essere al lavoro su nuova musica dei Radiohead

Date:

Nei giorni scorsi Thom Yorke è stato ospite della Festa del Cinema di Roma, dove dopo aver sfilato sul red carpet con la neomoglie italiana Dajana Roncione, ha parlato del suo rapporto con le colonne sonore e non solo: il leader dei Radiohead ha dichiarato di essere al lavoro su nuovo materiale per la band, il cui ultimo album A Moon Shaped Pool è stato pubblicato nel 2016. A quanto detto da Yorke, che in questi anni si è dedicato alla carriera solista, con l’album ANIMA e la colonna sonora di Suspiria di Guadagnino, anche il nuovo materiale è ispirato alla musica da film: “Non ho visto questo film quando uscì al cinema”, ha detto a proposito di Taxi Driver, “e non ricordo neppure quando lo vidi per la prima volta. Ma ricordo quando è stata l’ultima. Poche settimane fa mia figlia di 16 anni mi ha chiesto di vedere un film insieme e la scelta è ricaduta proprio su Taxi driver. È stata una rivelazione, perché io in questo momento in studio di registrazione sto cercando di fare esattamente quello che si faceva negli Anni 70. Allora ho chiamato Jonny per parlarne. È evidente nelle musiche di Taxi driver’ l’influenza di Charles Mingus, anche se non sappiamo se Hermann si ispirò effettivamente a Mingus. Quello che mi interessa in questo momento è cercare di capire come riappropriarsi di certe sonorità in altri contesti”.

Yorke ha raccontato anche di aver chiesto aiuto a Greenwood, autore di varie colonne sonore, per Suspiria:

Quando me l’hanno proposto ero tesissimo. Ho detto a Johnny che mi avevano chiesto di lavorare alla colonna sonora di un film horror e lui mi ha consigliato di lavorare al sound e alle melodie prima di vedere il film: ‘nel momento in cui lo vedrai non riuscirai a fare niente, ti bloccherai’. Aveva ragione. Se non avessi avuto diversi mesi a disposizione per prepararmi lavorando basandomi sulla sceneggiatura, sui personaggi e parlando direttamente con Luca, non ce l’avrei mai fatta. Ho portato me stesso in quel lavoro. Noi musicisti dobbiamo prevenire il film, non reagire ad esso

Invece, in questa intervista che vedete pubblicata su Instagram, sempre mentre era ospite alla Festa del Cinema di Roma sul tappeto rosso dell’evento, ha parlato delle sue speranze per la cultura post-coronavirus:

L’idea che le persone si riuniscano ancora nella realtà, non su una chiamata Zoom, per parlare di ciò a cui tengono è ancora importante

Redazione Rumore
Redazione Rumorehttps://rumoremag.com
Rumore è da oltre 25 anni il mensile di riferimento per la cultura alternativa italiana. Musica (rock, alternative, metal, indie, elettronica, avanguardia, hip hop), soprattutto, ma anche libri, cinema, fumetti, tecnologia e arte. Per chi non si accontenta del “rumore” di sottofondo della quotidianità offerto dagli altri magazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Piu' letti

More like this
Related

RUMORE 100: i 100 dischi essenziali dei cantautori italiani

Rumore 100 è il nuovo progetto editoriale di Rumore e il secondo numero in edicola è dedicato ai 100 dischi essenziali del cantautorato italiano. Al suo interno 200 schede, 100 canzoni e altri 100 titoli indimenticabili

Le foto dei Karate al Circolo Magnolia di Milano – 01/08/2022

Starfooker ha documentato per noi la data milanese del tour della reunion dei Karate

Brian Eno, il nuovo album. Ascolta e guarda il video del singolo There Were Bells

There Were Bells è il primo singolo estratto dal nuovo album di Brian Eno, Foreverandevernomore, in uscita a ottobre

Rumore Week: dal ritiro delle accuse contro Bob Dylan fino all’addetto alla sicurezza al concerto di Kendrick Lamar

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi. Dal 25 al 31 luglio 2022

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi