•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Here Comes Comus!, il nuovo singolo che anticipa l’album degli Arab Strap in uscita a marzo, è un omaggio al dio degli eccessi notturni

Dopo  Compersion Pt. 1, gli Arab Strap hanno condiviso il nuovo singolo tratto dall’album in uscita a marzo As Days Get Dark. Here Comes Comus! “è una canzone sul dio dell’eccesso notturno e la mia incapacità di rifiutarlo”, spiega Aidan Moffatt, “Si svolge in un pub, un club, e nelle strade della città, tutti i posti che speravo di potermi godere di nuovo – ma è passato tanto tempo da quando ho passato una notte fuori che ascoltarla adesso suona quasi nostalgica. Di tanto in tanto viene ancora a trovarmi a casa, ma so che si sta trattenendo e sta facendo piani per il futuro, e presto balleremo ancora”.

Il video è diretto da Bryan M. Ferguson, che dice: “Quando ho sentito per la prima volta il testo di Aidan, la mia mente è stata subito gettata in una fossa oscura di completa dissolutezza e volevo davvero che il video fosse una storia di eccessi per accordarsi non solo al testo ma all’intera mitologia di Comus come il dio ribelle della festa che rappresenta anarchia e caos. Sentivo che il video aveva bisogno di esplorare questi temi di indulgenza eccessiva proprio come il protagonista. Volevo far sentire lo spettatore sporco e forse anche disgustato dal proprio godimento delle immagini”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •