•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La produttrice e compositrice Ginevra Nervi ha composto la colonna sonora del documentario Fuoco Sacro, un percorso attraverso la storia italiana e l’enorme lavoro che i Vigili del Fuoco giornalmente svolgono

Partiamo dall’inizio: Fuoco Sacro, diretto e scritto da Antonio Castaldo è il racconto, compresso in un’ora, di mezzo secolo di storia italiana vista attraverso gli occhi dei Vigili del Fuoco, che hanno affrontato con coraggio e competenza le più grandi calamità che il nostro Paese ha vissuto sulla propria pelle. La colonna sonora è stata affidata a Ginevra Nervi, compositrice, cantautrice e produttrice di musica elettronica. La sua è una ricerca musicale legata alle tecniche di manipolazione sonora in una continua dimensione di sperimentazione sonora, rinnovando ogni volta la tecnica musicale all’interno delle soundtrack che deve cucire perfettamente sulla pellicola.

Tra le sue ultime pubblicazioni c’è il singolo P!2, mixato da Maurizio Borgna (Spime.IM, Mana, Sebastian Plano) e masterizzato da Heba Kadry (Bjork, Ryuichi Sakamoto, Slowdive). E poi la colonna sonora de L’Ultimo Piano, oltre ai brani originali per diverse serie Netflix Original, Amazon Prime Video, Rai e Mediaset (Il Processo, Il Cacciatore 2, L’ispettore Coliandro, Curon, Skam 4).

Ginevra Nervi racconta l’esperienza di questa nuova colonna sonora, Fuoco Sacro: Alla prima visione del montaggio, Antonio Castaldo (il regista) e Denitza Stefanova (la montatrice), mi sottoposero immagini di repertorio del crollo del Ponte Morandi di Genova e del terremoto dell’Irpinia. Mi resi subito conto che non sarebbe stato un lavoro semplice. Provare a raccontare con il suono qualcosa di così profondo e concreto non mi era ancora capitato. Guardando le immagini del Morandi, ed essendo genovese, capii che questo documentario aveva una potenza comunicativa incredibile. Raccontava e ripercorreva la storia di una nazione intera, toccando il vissuto di ogni cittadino. Dal terremoto dell’Irpinia, all’incendio della Fenice, al crollo della diga del Vajont…storie delle quali ho sentito solo più che racconti e storie delle quali ho invece un ricordo vivissimo”

Un lavoro sonoro per nulla facile, dove gli equilibri dei suoni e delle atmosfere sono decisivi: “Talvolta, lavorando su immagini così forti, si tende a sottolineare eccessivamente con il suono quella componente drammatica e cruda che in realtà dice già tutto quello che c’è da dire. Non volevo correre questo rischio e ho cercato di fondere il più possibile suono e musica con quei racconti e quelle testimonianze. Volevo addentarmi il più possibile in quei luoghi dove si consumarono tragedie ma al contempo ci furono dimostrazioni di coraggio e umanità incredibili. Questo contrasto narrativo in particolare è stato sicuramente uno spunto creativo”

Il film vede nel cast, tra gli altri, Nicola Colangelo, Gioacchino Giomi, Cosimo Pulito, Alfio Pini, Natale Inzaghi, Luigi Abate, Sergio Basti, Giuseppe Romano, Ennio Aquilino e Silvano Barberi. Fuoco Sacro ha partecipato alla 77 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – Proiezioni Speciali Fuori Concorso e alla 74esima edizione Festival Internazionale del Cinema di Salerno vincendo il premio come miglior documentario.

La colonna sonora composta da Ginevra Nervi la potete ascoltare in anteprima su Rumore:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •