• 517
    Shares

Dopo i Roxy Music, Gino Paoli: la seconda cover da quarantena di Angel Olsen è Il Cielo In Una Stanza, una versione voce e chitarra casalinga, con tanto di traduzione in inglese del testo, pubblicata su Instagram dalla cantautrice, che nell’intervista che le avevamo fatto per il numero di ottobre aveva raccontato a Letizia Bognanni del suo amore per il brano, cantandole anche qualche verso al telefono.

La canzone, dice, l’ha ispirata per la scrittura di Tonight, il suo brano preferito dell’ultimo album All Mirrors, ci raccontò nell’edizione cartacea di Rumore:

Musicalmente questa canzone ha la stessa progressione di accordi di uno dei miei brani italiani preferiti. è una canzone di Mina, cioè lei ne ha fatto una sua versione, non l’ha scritta lei. Il Cielo In Una Stanza, la conosci? (Accenna la prima strofa, nda) L’ho cantata in una città di montagna, in Veneto, quando ero in Italia, e avevo paura di cantarla perché non volevo farla a pezzi con il mio italiano, ma tutto il pubblico mi ha aiutato ed è stata una delle esperienze più belle che ho avuto nel vostro paese e in quel tour in generale, era una sensazione grandiosa. Il testo di quella canzone è davvero bello e, sì, adoro quella melodia.

Visualizza questo post su Instagram

Il cielo in una stanza The sky in a room When you’re here with me Quando sei qui con me This room has no more walls Questa stanza non ha più pareti But trees Ma alberi Infinite trees Alberi infiniti When you’re here near me Quando tu sei qui vicino a me This purple ceiling Questo soffitto viola No, it no longer exists No, non esiste più I see the sky above us Io vedo il cielo sopra noi That we stay here Che restiamo qui Abandoned Abbandonati As if it were gone Come se non ci fosse più Nothing, nothing in the world anymore Niente, più niente al mondo He plays a harmonica Suona un’armonica It looks like an organ Mi sembra un organo That vibrates for you and me Che vibra per te e per me Up in the immensity of the sky Su nell’immensità del cielo He plays a harmonica Suona un’armonica It looks like an organ Mi sembra un organo That vibrates for you and me Che vibra per te e per me Grazie Mille, viva brocioli

Un post condiviso da Angel Olsen (@angelolsenmusic) in data:


  • 517
    Shares