• 124
    Shares

A 40 anni dall’uscita di London Calling, il Museum of London celebra i Clash e il loro album più iconico con una mostra aperta dal 15 novembre al 19 aprile 2020. L’esposizione comprende oggetti come il basso rotto sul palco del Palladium di New York da Paul Simonon, immagine immortalata da Pennie Smith che finì per diventare una delle copertine più celebri e citate della storia del rock, e ancora i taccuini dove Joe Strummer annotava idee e bozze di canzoni, le bacchette di Topper Headon e molto altro.

London Calling“, si legge nella presentazione della mostra, “era ed è un melting pot trascinante di stili musicali, guidato dalla passione per l’azione e da un desiderio feroce di giustizia sociale. La musica e i testi sono rilevanti oggi tanto quanto lo erano all’uscita”. E se volete saperne di più sui Clash vi rimandiamo a questo ottimo podcast sulla storia della band.


  • 124
    Shares