•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo i singolo Cars In Space e She’s There, i Rolling Blackouts Coastal Fever hanno condiviso i dettagli del nuovo album, un omaggio alle radici fin dal titolo Sideways To New Italy, in uscita il 5 giugno per Sub Pop. Il legame con l’Italia è sempre presente, e già il precedente singolo Mainland, contenuto nell’LP d’esordio Hope Downs nasceva da un viaggio nel nostro paese. E, infine, a un mese dalla pubblicazione, anche il nuovo video è girato nel Sud Italia.

Sideways To New Italy vede la band interrogarsi sul suo passato e sui luoghi che li hanno visti crescere: Tom Russo, Joe White e Fran Keaney, Joe Russo e Marcel Tussie, dopo aver terminato un intenso periodo concerti per promuovere il primo album Hope Downs, hanno sentito di essersi finalmente sintonizzati su qualcosa di interessante. Per Keaney, questo ha significato scrivere “romantic fiction” evitando però di scrivere canzoni cariche di angustia che raccontano amori infranti, mentre per Russo ha significato provare a ritrovare un sentimento di “casa” quando la sua era ormai scomparsa.

(Credit: NewItaly.org)

Tussie viene da New Italy, un piccolo villaggio nel New South Wales’s Northern Rivers, fondato da un gruppo di Veneziani nel tardo 1800, che col tempo è diventato un monumento al contributo italiano in Australia, pieno di repliche di statue Romane che contornano il paesaggio rurale: “queste statue rappresentano il tentativo di sentirsi a casa”, spiega Tussie, “in un luogo totalmente alieno; un tentativo di creare Utopia in un mondo altrimenti turbolento ed imperfetto”. Ci sono anche altri luoghi nel disco, per esempio Darwin (Cameo), Melbourne (Beautiful StevenCool Change), la piccola cittadina di Rushworth (Not Tonight) oltre al sedile anteriore di una macchina in un drive-in (Cars in Space).

“Durante i tour mi sono sentito completamente tramortito” dice Keaney. “È molto divertente ma dopo un po’ ti inizi a domandare: ‘ma chi diavolo sono?’ Ti senti dappertutto ed in nessun luogo, perà invece di perdermi nello sconforto ho voluto scrivere qualcosa che fosse ottimistico; molte delle canzoni sono espansive ed inclusive”.

“Abbiamo provato a mandare un segno d’intesa ai nostri amici più cari ed ai nostri familiari, dichiarando che saremmo rimasti fedeli alle nostre origini” aggiunge Russo: “Penso che abbiamo fatto un tentativo di recuperare quell’innocenza stravagante delle nostre prime registrazioni”.

Questa è la tracklist:
01. The Second of the First
02. Falling Thunder
03. She’s There
04. Beautiful Steven
05. The Only One
06. Cars in Space
07. Cameo
08. Not Tonight
09. Sunglasses At The Wedding
10. The Cool Change


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •