Photo: Shawn Brackbill

Un paio di mesi fa, i Bright Eyes si erano rifatti vivi con nuovi account e post social: ora ecco il ritorno ufficiale, dopo dieci anni di silenzio, con il singolo Persona Non Grata. L’uscita è accompagnata da una lettera di Conor Oberst e soci, che si apre con un messaggio di “solidarietà a tutti quelli che si sentono soli, spaventati e isolati” in questi “strani giorni”. La band continua scrivendo che quest’anno uscirà un album e che stanno riorganizzando il tour. Riguardo Persona Non Grata dicono: “Speriamo che vi piaccia. è stato difficile decidere qualche canzone condividere per prima perché sono tutte piuttosto diverse ma questa sembrava un bel posto da cui cominciare. E ci sono le cornamuse! Che è la prima volta per noi. Speriamo che questa cosa trovi voi e i vostri cari al sicuro e in salute”.

Oltre che quello del ritorno, il 2020 è anche un anno di ricorrenze per i Bright Eyes: Fevers And Mirrors compie 20 anni, mentre sono 15 per Digital Ash in a Digital Urn e I’m Wide Awake It’s Morning, usciti entrambi a gennaio 2005. L’ultimo lavoro in studio, The People’s Key, risale al 2011.

Qui sotto potete ascoltare Persona Non Grata: