Parte il 13 aprile dall’Estragon di Bologna il nuovo tour degli Zen Circus (intervistati nel numero di Rumore di aprile), che presenteranno dal vivo il nuovo album Il fuoco in una stanza, uscito lo scorso 2 marzo per Woodworm Label e La Tempesta. La band, che parteciperà anche al Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma, dice dell’album:

Parlare degli altri parlando di se stessi. E viceversa. Una volta abbiamo cantato che “gli altri siamo noi, gli altri siamo tutti” e con questo album abbiamo voluto approfondire entrando direttamente nelle stanze dei nostri personaggi, ovvero noi stessi e le persone alle quali siamo indissolubilmente legati da catene più o meno invisibili. Narrare senza fronzoli o eccessivo romanticismo (ma nemmeno troppo bieco e posato cinismo) di tutti quei rapporti umani che ci definiscono e ci rendono quello che siamo; il paradosso dell’individualità che esiste davvero solo quando può essere testimoniata da altre anime simili, gli altri appunto.
Se nella celebre stanza di Gino Paoli si intravedeva il cielo, nelle stanze di questo disco si vedono fuochi più o meno benevoli, fiamme o veri e propri incendi di vita. Un album di cui andiamo molto fieri, lavorato costantemente fin dal Maggio 2016, ovvero quattro mesi prima che uscisse “La terza guerra mondiale”. È il disco su cui abbiamo lavorato di più in studio nella nostra carriera; musicalmente eterogeneo e poliglotta nella narrazione per lo scopo di avvicinarsi a noi, tutti diversi ma tutti uguali: figli, madri, padri o amanti.

Queste le date del tour:

13/04 – Bologna, Estragon
19/04 – Milano, Alcatraz
20/94 – Venaria Reale (TO), Teatro della Concordia
21/04 – Genova, Supernova Festival
27/04 – Firenze, Obihall
28/04 Marghera (VE), Centro Sociale Rivolta
01/05 Roma, Piazza San Giovanni – Concerto del Primo Maggio
04/05 Roma, Atlantico